A- A+
Economia
Diego della Valle (5)

Un'altra spallata a Rcs. Diego Della Valle e Gilberto Benetton hanno scritto una lettera al cda del gruppo, annunciando che voteranno contro l'aumento di capitale all'assemblea dei soci. Pur essendo fuori dal patto di sindacato, i due sono soci forti: Della Valle detiene l'8,7% del capitale, Benetton il 5%. All'interno del patto di sindacato si sono già sfilati Generali e Merloni, mentre resta in bilico la decisione della famiglia Pesenti.

In direzione opposta vanno Fiat e Intesa Sanpaolo. Il Lingotto, si legge in una nota di Rcs, ha comunicato alla società di voler rilevare da altri soci aderenti al patto diritti per un ulteriore 2,805% del capitale sociale ordinario. La casa torinese arriverebbe così a sfiorare il 13% del capitale. La banca invece intende acquistare dai soci del patto un quantitativo di diritti che comporti un complessivo esborso non superiore a 10 milioni.

Tra strappi e tentativi di ricucire, il titolo Rcs soffre in borsa, cedendo il 2,5%, a 0,74 euro per azione. Tra le decisioni prese ieri da board, la convocazione dell'Assemblea ordinaria e straordinaria per il 30 maggio. Sarà proposta la riduzione del capitale sociale da 762 a 139,3 milioni di euro e un aumento di capitale per 500 milioni di euro per la copertura delle perdite della capogruppo, che ha chiuso il 2012 con un rosso di circa 495 milioni di euro. Anche il primo trimestre di quest'anno si e' chiuso in rosso, con una perdita di 78 milioni di euro e un patrimonio netto pari a circa 138,8 milioni di euro.

Tags:
della vallercscorriere della sera
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.