A- A+
Economia
L'ultimo spot elettorale di Renzi: "Bonus a pensionati e partite Iva"

"Gli 80 euro non sono un'elemosina, ma e' giustizia sociale". Matteo Renzi torna al Dl Irpef e in una slide presentata a palazzo Chigi mostra il cedolino. "Gli 80 euro? Considerateli come un inizio di riduzione delle tasse", dice Renzi. Il prossimo step sara' l'allargamento della fascia a cui destinare il bonus, "ai pensionati e alle partite Iva". E' l'ultimo spot elettorale: da domani silenzio elettorale in vista delle urne. E da domani, dice Renzi, "si torna a lavorare".

Partendo da dove? La priorità è il lavoro: "Basta con l'austerita' fine a se stessa, investiamo sulla crescita.Il lavoro non si crea facendo convegni o organizzando seminari e dotte riflessioni ma con una politica industriale, con provvedimenti normativi. Il prossimo e' la rapida approvazione del ddl delega che contiamo di accelerare il piu' possibile". Poi la legge elettorale: "E' passata alla Camera. Al Senato si e' incardinato il ddl sulla riforma del Senato. Abbiamo accolto la richiesta di M5s e Fi di non 'inquinare' la campagna elettorale con la discussione sulle riforme. Per me e' stato un errore ma abbiamo accettato. Non voglio essere ne' fanatico ne' ideologico ma dalla prossima settimana al Senato si torna a lavorare sulle riforme. Per le province - ha ricordato - non si vota piu'. Alcuni leader politici hanno cancellato alcune cose fatte: dopo decenni non si vota piu' per le province".

 

 

 

 

 

 

Tags:
renzi80 euroirpeftasse
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.