A- A+
Economia
Risanamento, gli immobili di Parigi a Cheelsfeld per 1,22 mld

Il consiglio di amministrazione di Risanamento ha deciso di accettare la proposta di acquisto di Cheelsfeld/The Olayan Group per l'intero portafoglio di nove immobili a Parigi. La proposta, informa una nota, prevede un prezzo di 1,225 miliardi di euro, al netto delle tasse relative al trasferimento.

L'offerta del fondo inglese ha superato dunque quella concorrente di Luigi Zunino alleato con il fondo Colony Capital di Tom Barrack.

Il gruppo Risanamento prevede un incasso di oltre 230 milioni al netto del rimborso del debito relativo agli immobili, con una plusvalenza civilistica di 100 milioni di euro e consolidata di 280 milioni. La proposta di Chelsfield prevede anche lo svolgimento di una due diligence confirmatoria limitata alla documentazione tecnica, legale e notarile degli immobili, da svolgersi entro febbraio, al termine della quale verranno sottoscritti gli atti relativi al trasferimento dei cespiti. La condizione posta e' che gli immobili siano assenti da ipoteche diverse da quelle a garanzia dei finanziamenti esistenti, e che il comune di Parigi non eserciti la prelazione entro i 60 giorni dalla notifica.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
risanamentoimmobilicheelsfeldzunino
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.