A- A+
Economia
Smart Cities, Italgas e trasformazione digitale: investire su asset e persone

Paolo Gallo, AD Italgas, è intervenuto questa mattina insieme a Stefano Boeri, Presidente Triennale Milano, e Roberta Cocco, Assessore del Comune di Milano, sul tema delle smart cities e della trasformazione digitale, nell’ambito di una vonferenza organizzata da RCS.

“Il bosco verticale è un bellissimo esperimento, ma oggi siamo in un mondo diverso”, ne è convinto Stefano Boeri, Presidente Triennale Milano, che ha aperto questa mattina la tavola rotonda intitolata “Smart Cities.
Il trasferimento tecnologico per la città del futuro” coordinata dal giornalista Massimo Sideri.

“A breve inaugureremo a Eindhoven, in Olanda, il primo bosco verticale in social housing, una soluzione pensata per giovani coppie; si tratta di un grandissimo passo in avanti”, ha detto l’architetto.

Legno, grande quantità di alberi, smart building e accessibilità – perché gli edifici non possono essere per ricchi, altrimenti la sfida è persa – sono questi gli elementi principali per Stefano Boeri.

Roberta Cocco, Assessore a Trasformazione Digitale e Servizi Civici del Comune di Milano, ha spiegato come il Comune stia lavorando “su un piano di digitalizzazione che comprende lo sviluppo di infrastrutture e lo sviluppo di servizi per i cittadini. Il nostro è un impegno molto collegabile agli SDGs: crediamo infatti che la condivisione della cultura digitale sia profondamente legata alla trasformazione digitale. Non posso lavorare sul digitale per aumentare il digital gap. Puntiamo a un digitale inclusivo”.

Negli ultimi anni Italgas, infrastruttura di distribuzione del gas in modo capillare in tutta Italia con 70mila km di rete, ha affrontato una trasformazione digitale.  “Tre anni fa è partito il progetto di trasformazione digitale. Dei 6 miliardi di investimenti previsti dal nostro piano industriale, 1 miliardo è dedicato esclusivamente alla parte di innovazione e trasformazione”, ha detto ad Affaritaliani.it Paolo Gallo, Amministratore Delegato di Italgas.

vlcsnap 0735 05 18 17h04m35s232
VIDEO - Paolo Gallo, Italgas: "Trasformazione digitale riguarda i nostri asset e le persone"

Innovazione per Italgas significa anche intervenire sui processi aziendali, con un accento su come le persone devono cambiare mentalità affinché gli investimenti sulla parte digitale possano essere utilizzati.

“Stiamo rivedendo i processi aziendali per migliorare interazione tra noi e i clienti finali. Abbiamo bisogno di una trasformazione della cultura digitale in azienda. Non siamo una startup, per questo motivo abbiamo attivato un progetto di reskilling delle persone per avvicinarle al mondo digitale. La nostra digital factory qui a Milano è l’incubatore che serve”.

Gli investimenti dell’azienda riguardano contatori intelligenti e apparecchiature digitali in grado di trasmettere dati - e quindi non solo registrano temperature e pressioni. “I dati raccolti ci possono aiutare a capire come la gestione della rete può essere influenzata da ciò che c’è intorno. La nostra è una rete urbana, quindi i dati raccolti rappresentano una risorsa non solo per noi ma anche per le comunità in cui operiamo”.

“Abbiamo sviluppato un concetto di rete intelligente: in Sardegna dove non c’è una rete di distribuzione del gas noi ne stiamo creando una”, ha spiegato l’Amministratore delegato di Italgas che poi si è soffermato sull’importanza di creare infrastrutture adeguate per consentire un adeguato e auspicabile stoccaggio delle energie, tema cruciale per quanto riguarda il processo di decarbonizzazione del Paese.

 

 

Commenti
    Tags:
    smart citiesitalgaspaolo gallo italgasgallo italgastrasformazione digitaletrasformazione digitale italgasstefano boeristefano boeri bosco verticaleroberta cocco comune milanocomune milano digitalizzazione
    i più visti
    in evidenza
    Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

    E Ilary Blasi... FOTO DELLE VIP

    Tatangelo, bikini fa girare la testa
    Britney Spears senza il reggiseno


    casa, immobiliare
    motori
    A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

    A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.