A- A+
Economia
Spending review, Cottarelli: "Oltre 1/3 del personale delle Forze Armate è graduato come maresciallo"

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

PUBBLICITÀ
 
 
 

"Pochi sanno che la maggior parte delle spese militari dell'Italia sono per pagare il personale che è tutto graduato: oltre un terzo infatti ha il grado di maresciallo". Lo racconta,  in un intervento al festival dell'Economia di Trento che si è appena concluso e a cui Affaritaliani.it era presente, l'ex commissario per la spending review Carlo Cottarelli. Un intervento in cui l'economista nato a Cremona  e tornato a Washington come direttore esecutivo italiano presso il Fondo monetario internazionale, ha presentato il suo libro  La lista della spesa, saggio in cui spiega dove e quanto si potrebbe tagliare la spesa pubblica italiana e perché le voci sui tagli a sanità e pensioni siano "leggende metropolitane".

GUARDA QUI SOTTO IL VIDEO INTEGRALE (QUI SOTTO) CON TUTTI GLI ANEDDOTI SUGLI SPRECHI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE:

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
spending reviewcottarelli
i più visti
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.