A- A+
Economia
Giorgio Squinzi (4)

"Abbiamo dato fiducia al governo Letta, speriamo di aver fatto bene, anche se tutti i giorni vediamo che si perde tempo in inutili polemiche". Lo ha affermato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendo questa mattina all'assemblea di Assocalzaturifici, a Milano. "Serve stabilità e governabilità - ha aggiunto - abbiamo bisogno di un governo che sappia che crescere si può, anzi si deve, e non che sia soggetto a continue fluttuazioni".

"Fatti e non parole" è lo slogan che il governo dovrebbe seguire e che già sindacati e Confindustria hanno adottato nell'accordo sulla rappresentanza. "L'accordo ha un valore che molti hanno definito storico e comunque di grande prospettiva - ha spiegato - pone fine alla stagione delle contrapposizioni e un lavoro serio e metodico senza cercare il clamore mediatico".

Il tempo a disposizione è sempre meno. I dati sulla disoccupazione, in particolare quella giovanile, sono "tragici". Anche se Squinzi bolla come "molto pessimiste" le stime della Cgil, che ha previsto un ritorno ai livelli di occupazione pre-crisi solo nel 2076. "Con i dati tragici della disoccupazione giovanile - ha detto - dobbiamo essere capaci di creare al piu' presto le condizioni per nuovi posti di lavoro. La previsione della Cgil mi pare molto pessimista, da imprenditore spero che si possa ripartire prima".

Tags:
squinzicrisiripresa
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.