A- A+
Economia
Superborsa, si muove Wall Street . Allo studio il rilancio per Londra

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

Si riaccende il risiko dei listini. L'annuncio di trattative fra la Borsa di Francoforte e quella di Londra per creare una super Borsa europea da 28 miliardi di dollari (con accesso alle principali piazze finanziarie europee e con Euro Stoxx 50 Index e Ftse Russell sotto lo stesso tetto) ha scatenato gli appetiti dei competitors nel mercato degli indici azionari. Secondo quanto rivela Bloomberg che cita fonti vicine al dossier che hanno richiesto l'anonomato, l'Ice, il gruppo statunitense con base ad Atlanta e che possiede il New York Stock Exchange (Wall Street), sta studiando una controfferta per il London Stock Exchange (del cui gruppo fa parte anche Borsa Italiana) in funzione anti megalistino europeo. Controfferta che darebbe il via a una guerra di rilanci.

Ice, che si è fatto affiancare come advisor dalla banca d'affari americana Morgan Stanley, è consapevole, secondo le fonti, di andare incontro a possibili forti resistenze da parte della politica europea che vede di buon occhio il matrimonio fra le due super Borse del Vecchio Continente come una risposta concreta del mondo del business alle spinte euroscettiche che potrebbe alimentare il referendum britannico del 23 giugno sulla Brexit. Secondo qualche politico tedesco la fusione fra le due Borse rappresenterebbe anche una sorta "di via di fuga" per la Piazza borsistica londinese se la Gran Bretagna dovesse uscire dall'Ue.

Le resistenze societarie da parte degli azionisti, invece, sarebbero facilmente aggirabili secondo i vertici del gruppo che controlla il Nyse con un rilancio mettendo sul piatto un'offerta più alta. Ma Wall Street (del cui gruppo fa parte anche Euronext ovvero l'insieme delle Borse di Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Lisbona e del Liffe, il London International Financial Futures and Options Exchange) non è la sola ad aver aperto il fascicolo Lse-Deutsche Boerse. Secondo Bloomberg, anche il Chicago Mercantile Exchange sta lavorando con i propri advisor a un possibile rilancio, ma le discussioni sono ancora a uno stadio iniziale e alla fine la Borsa di Chicago potrebbe decidere di non procedere.

Stando a quanto riferiscono le fonti, è improbabile che Ice, che ha confermato di aver aperto il file, si muova prima del 22 marzo, termine fissato dalle due Borse europee per procedere con un'offerta formale, dando seguito al negoziato in corso, confermato la scorsa settimana, "per una potenziale fusione". Merger che manterrebbe la sede a Londra del megalistino guidato però da un tedesco, al termine del quale gli azionisti del Lse avrebbero il 45,6% del nuovo gruppo mentre quelli della piazza finanziaria di Francoforte il 54,4%. Tutte le principali attività dei due mercati continuerebbero però ad operare sotto gli attuali brand.

Non è la prima volta che Francoforte e Londra tentano di convolare a nozze: ci avevano provato già nel 2014 annunciando trattative che si sono poi chiuse con il no del London Stock Exchange alle avance di Deutsche Boerse. Ice negli ultimi anni si è mossa a suon di acquisizioni. La maggiore nel 2013 con l'acquisto di Nyse Euronext, con la quale ha messo le mani sulle attività dei derivati di Liffe. Nei mesi scorsi Ice si era poi rafforzata con Interactive Data Holding Corp, acquistata per 5,2 miliardi di dollari.

 

 

Tags:
superborsawall streetnyselsedeutsche boerse
Loading...
in vetrina
Meteo, nella giornata di venerdì e nel weekend mezza Italia sotto i nubifragi

Meteo, nella giornata di venerdì e nel weekend mezza Italia sotto i nubifragi

i più visti
in evidenza
Incontrada nuda su Vanity Fair "Messaggio per tutte le donne"

Costume

Incontrada nuda su Vanity Fair
"Messaggio per tutte le donne"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Peugeot 5008 ordinabile in Italia

Nuovo Peugeot 5008 ordinabile in Italia


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.