A- A+
Economia
Lotta dura/ Lunedì non si fuma. Sciopero a oltranza dei tabaccai

Prosegue lo sciopero dei tabaccai, che anche lunedi' prossimo, 10 marzo, manterranno la serranda abbassata dalle 9 alle 12. Lo annuncia in una nota il presidente della Federazione Italiana Tabaccai, Giovanni Risso. "La prima giornata di sciopero e' stata un successo tale che siamo ancora piu' decisi a seguitare nella protesta", afferma Risso, "continueremo quindi ad astenerci dalla vendita del tabacco, dalle 9 alle 12, anche lunedi' 10 marzo. E cosi' faremo lunedi' 17, lunedi' 24 e fino a quando sara' necessario".

"Fino a quando, cioè, il ministro dell'Economia e delle Finanze non ci riceverà per ascoltare le nostre motivazioni e cominciare a ragionare sulle possibili soluzioni. Indifferibili se si vuole consentire alla rete di vendita dello Stato di poter continuare ad operare con dignita' e professionalità", prosegue Risso, "non chiediamo favori, solo di poter lavorare, come sempre. E di ottenere, per questo nostro lavoro, di cui si avvantaggia principalmente lo Stato, una remunerazione equa che ci permetta di contrastare il calo di redditivita' delle nostre rivendite e di sostenere le nostre famiglie".

Tags:
tabaccaiscioperolunedì

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.