A- A+
Economia
Borsa/ Tamburi ad Affari : "Le Ipo ? Dureranno ancora qualche anno"

di Andrea Deugeni
twitter
@andreadeugeni

Il boom delle Ipo (initial public offering)? Per il banchiere Giovanni Tamburi, intervistato da Affaritaliani.it, è appena iniziato e proseguirà in maniera sostanziosa. "Ce ne saranno molte altre già nel 2014, un ciclo che è destinato a durare qualche anno", spiega. "Dopo lo scoppio della crisi dell'euro, il sentiment sui mercati è cambiato dopo la delusione degli operatori finanziari per le performance dei Paesi emergenti, da settembre 2013 e dopo la quotazione di Moncler, autentico caso di successo che ha spinto molti imprenditori a guardare a Piazza Affari", aggiunge Tamburi.

L'INTERVISTA

Come valuta le misure della Banca centrale europea?
"Benissimo. Ottimi interventi. Draghi ha fatto bene anche a dire che, da una parte, possiamo attenderci ancora qualche misura e, dall'altra, che la Bce ha già fatto molto. Credo che i mercati, a freddo, reagiranno ancora meglio dopo aver accolto bene, a caldo, le novità".

tamburi
Guarda il video dell'intervista al banchiere d'affari Giovanni Tamburi

Il presidente della Bce Mario Draghi si è posto l'obiettivo concreto di incentivare l'afflusso del credito all'economia reale, di efficientare i meccanismi di trasmissione della politica monetaria e di dare, in ultima battuta, una scossa alla crescita, facendo ricorso anche a misure non convenzionali. Ce la farà?
"Sul credito ho una posizione diversa dalla maggior parte della gente".

E cioè?
"Il credito c'è. Il credit crunch non c'è. Non è vero che le banche non fanno prestiti alle imprese. Le banche non riescono a stare in budget sugli impieghi. E' che da una parte le imprese che li meritano non li chiedono, dall'altra, gli istituti vorrebbero erogare ad aziende che o hanno liquidità o che non hanno bisogno di credito. Quindi, il matching non c'è. Dopodiché è evidente che un po' di allargamento della politica monetaria fa bene all'economia, però purtroppo si sta confondendo un teorico credit crunch con un discorso di selezione del credito, prestiti in passato concessi troppo e male. E ora le banche non vogliono tornare a quel livello che è rischioso. E' questo il grande problema di questo momento: il mercato sta spingendo a dare i soldi a chi non li merita. Ed è sbagliato".

A novembre ci sarà il risultato degli stress test condotti dalla Bce in vista del varo dell'Unione bancaria europea. Quale sarà l'esito per gli istituti italiani?
"Sicuramente buono. Poi c'è da dire che tutte le banche del mondo hanno bisogno di ricapitalizzazioni pesanti, perché il sistema equity, oggi come oggi, è sottostimato. Quindi, chi più e chi meno, avrà progressivamente bisogno di ricapitalizzarsi. Anche dopo gli stress test".

La fase due del governo Renzi è incentrata sul passaggio dal Fiscal Compact al Growth Compact, dove le politiche per la crescita diventano centrali sia in Italia sia in Europa. Ce la farà il governo a passare dall'austerity alla crescita?
"La crescita c'è. Purtroppo noi mediamo la crescita di aziende sane che esportano con aziende che invece sono ferme, perché in passato non hanno innovato".

Tags:
tamburiborsatipeurodraghibanchefarinettieataly
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo, settimana con super anticiclone e temporali

Previsioni meteo, settimana con super anticiclone e temporali

i più visti
in evidenza
Fico mostra un lato B 'poetico' Ma la mano del fidanzato...

Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

Fico mostra un lato B 'poetico'
Ma la mano del fidanzato...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre

Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.