A- A+
Economia

Il Cade, l'autorita' antitrust brasiliana ha proposto di sanzionare Telefonica con una multa da 6,5 milioni di dollari per aver aumentato il suo controllo su Telecom Italia salendo nel capitale della controllante Telco, un'operazione che violerebbe un accordo del 2010 con il quale l'azienda spagnola si era impegnata con l'autorita' a mantenere separati i suoi interessi in Brasile da quelli dell'azienda italiana.

Le due compagnie europee controllano infatti Telefonica Brasil e Tim Brasil, i due maggiori operatori di telefonia mobile del paese sudamericano. In un rapporto non vincolante, lo staff tecnico del Cade chiede a Telefonica di cedere immediatamente le azioni di Telco acquistate e chiede che vengano bloccate le ulteriori acquisizioni di titoli della holding in programma.

"L'operazione annunciata da Telefonica, seppure al suo primo stadio, gia' viola gli impegni presi", scrive nel rapporto Daniela Silva Borges, legale del Cuda, "Sia pur indirettamente, cresce la dipendenza economica tra i due gruppi, laddove e' richiesta l'indipendenza". Secondo Borges, l'aumento della quota di Telefonica in Telco e' "una delle piu' gravi violazioni possibili dell'accordo sottoscritto con il Cuda". L'autorita' potrebbe approvare le sanzioni gia' mercoledi' prossimo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
telecomantitrust brasilianatelefonicatelco
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.