A- A+
Economia
UBI Banca: progresso e innovazione per una finanza sostenibile

UBI Banca ha radunato oggi a Milano i principali player del mondo finanziario, dell’industria e dell’ambiente accademico in occasione dell’evento “Finanza sostenibile e fintech: progresso e innovazione” tenutosi oggi nella sua sede milanese.

Finanza sostenibile e fintech: progresso e innovazione" è il nome dell'evento ospitato oggi da UBI Banca.  L’obiettivo dell’appuntamento, organizzato dall’istituto di credito in collaborazione con Fintastico, il portale dedicato alle informazioni sulle novità della galassia fintech, è stato quello di creare un momento di confronto e riflessione sul ruolo che il fintech sta assumendo all’interno dei processi legati alla crescita sostenibile. 

I vari interventi, sostenuti oltre che dagli esponenti di UBI Banca da personalità dell’Osservatorio Fintech & Insurtech del Politecnico di Milano, IBM, Luxottica, Grifal, Banor SIM, ESGeo, Eurizon, InVento Lab e MDOTM, hanno evidenziato alcuni degli argomenti chiave utili alla realizzazione di una crescita responsabile. Durante l’evento, infatti, è stato approfondito l’ampio scenario legato agli investimenti sostenibili, dall’ambito regolamentare a livello europeo all’influenza esercitata dai comportamenti degli investitori istituzionali e si è discusso delle diverse azioni che le aziende devono intraprendere per gestire al meglio i rischi ambientali, sociali e di governance.  

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Rossella Leidi, Vice Direttrice Generale e Chief Wealth and Welfare Officier di UBI Banca

Rossella Leidi, Vice Direttrice Generale e Chief Wealth and Welfare Officier di UBI Banca ha dichiarato oggi ad Affaritaliani.it: "Il sistema finanziario svolge un ruolo chiave per indirizzare il capitale verso investimenti sostenibili”, ha dichiarato ad Affaritaliani.it Rossella Leidi, Chief Wealth & Welfare Officer e Vicedirettore Generale di UBI Banca. “Questo avviene soprattutto tramite un apporto trasversale delle logiche di sostenibilità nell’ambito della strategia aziendale. Significa ri-orientare le politiche creditizie, riuscire a conoscere ancora meglio i propri clienti e le loro progettualità per poter introdurre elementi non convenziali di valutazione nell’ambito dei processi del credito e di investimenti”.

vlcsnap error254
Ubi Banca, Leidi: “Indirizzare il capitale verso investimenti sostenibili”

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Oriana Cardani, Equity Analyst di UBI Banca

“Siamo di fronte a un periodo di forte cambiamento nel mondo del sistema finanziario”, ha commentato ad Affaritaliani.it Oriana Cardani, Equity Analyst Ubi Banca. “La sostenibilità e il fintech sono evoluzioni in atto che stanno modificando radicalmente la concezione, i modelli di business e l’interpretazione le professionalità. In Italia siamo in una fase di forte crescita, in un momento di grande richiesta ed interesse. Abbiamo bisogno di capire come interpretare il nuovo fenomeno professionalmente” 

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Elena Diminichino, Sustainability Director e IR Luxottica

“Luxottica ha iniziato a comunicare la sostenibilità tra il 2016 e il 2017”, ha commentato ai microfoni di Affaritaliani.it Elena Diminichino, Sustainability Director Luxottica. “Comunicare la sostenibilità, per Luxottica, significa avere la possibilità di dare visibilità alle iniziative e agli investimenti sostenibili che l’azienda già realizzava. Significa continuare questo impegno nel modo più concreto possibile, generando nuove idee e investimenti”.

vlcsnap error214
Elena Dimichino, Luxottica: “Comunicare la sostenibilità e generare nuove idee”

 

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Paolo Sironi, membro IBM Industry Academy e Fintech Thought Leader per IBM Financial

Paolo Sironi, membro IBM Industry Academy e Fintech Thought Leader per IBM Financial ha commentato  oggi durante la conferenza per Affaritaliani.it: “Oggi parleremo di sostenibilità e trasparenza e di come la tecnologia può aiutare a raggiungere l’obiettivo per creare un’economia che sia più inclusiva e più anti fragile. Il tema della sostenibilità e del fintech è fondamentale oggi, in quanto sta cambiando il quadro economico e sociale, la tecnologia diventa sempre più presente nella vita di ciascuno. Per questo è importante far sì che non si parli solo di cambiamento ma si parli anche di progresso. Ecco allora che la trasparenza che la tecnologia può aiutare a costruire permette di fare questo passaggio fondamentale da cambiare a creare progresso”.

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Simone Chelini, Responsabile ESG&Strategic Activism Eurizon

Simone Chelini, Responsabile ESG&Strategic Activism Eurizon ha commentato oggi all'evento ad Affaritaliani.it: “Dalla conferenza di oggi sono emersi temi importantissimi: abbiamo toccato i punti salienti della sostenibilità e quindi un futuro da costruire, una rivoluzione positiva dell’economia verso un sistema che sia sostenibile nel senso che risolva i tanti disequilibri che ci sono adesso nel sistema finanziario, si è parlato di purpose da cui sono emersi spunti molto interessanti, per non dimenticare la materialità finanziaria che è stata toccata da Luxottica che per noi come Asset Manager è paradigmatica per interpretare la sostenibilità da un punto di vista di gestore di attivi. Fintech è uno strumento molto interessante dal punto di vista della trasparenza, ha anche delle derivare sull’occupazione lavorativa di cui ci si deve preoccupare in modo responsabile. Oggi si parla molto dell’ambiente, della gambe E della sostenibilità ma c’è da ricordare l’esistenza della gamba S altrettanto importante. Adesso possiamo dire di essere nella fase della diffusione culturale, bisogna indirizzare la sostenibilità verso i giusti obiettivi. Mi piace usare la metafora di dire che è un percorso che va tratteggiato su una mappa che però è una mappa che va disegnata lei stessa. È quindi veramente tutto da costruire, un futuro da immaginare: più solido e meno squilibrato di quello attuale e quindi il prossimo passo otre la diffusione culturale sarà quello della piena integrazione della sostenibilità nelle strategie aziendali, sono le aziende che devono comprendere che non è più un elemento dimostrativo ma di indirizzo delle proprie strategie”.

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Fabrizio Fiorini, Responsabile degli Investimenti e Vice Direttore Generale Pramerica SGR

Fabrizio Fiorini, Responsabile degli Investimenti e Vice Direttore Generale Pramerica SGR ha dichiarato oggi ad Affaritaliani.it: “L’integrazione del criterio ISG nel mondo della finanza e il contributo del fintech sono due situazioni che devono andare obbligatoriamente di pari passo poiché il fintech è lo strumento che può servire meglio gli operatori finanziari per integrare il processo ISG in quelli che sono tutte le scelte di investimento. Sono tematiche ineluttabili al giorno d’oggi che andranno ad influenzare almeno i prossimi dieci anni. C’è un’esigenza sociale che ci porta ad essere attenti al fattore ISG e c’è un’esigenza di sopravvivenza del canale di trasmissione, cioè il sistema bancario che deve usare il fintech per far sì che il processo ISG possa essere portato al mondo reale. Quindi il 2020 sarà il primo anno di maggior consapevolezza di un lungo percorso più che decennale”.

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: interviene Marco Giorgino, Direttore Scientifico dell’Osservatorio Fintech&Insurtech del Politecnico di Milano

“La sostenibilità è diventata un punto di attenzione fondamentale per scelte e attività”, ha dichiarato ad Affaritaliani.it Marco Giorgino, Direttore Scientifico dell’Osservatorio Fintech&Insurtech del Politecnico di Milano. “Nella sua evoluzione digitale, la finanza può fornire un supporto importante per garantire maggiore sostenibilità futura. Fintech e sostenibilità rappresentano un connubio che nel tempo darà i suoi frutti” 

UBI Banca finanza sostenibile e fintech: progresso e innovazione

L’evento ha infine sottolineato la necessità di entrare in contatto sempre maggiore con il Fintech Ecosystem,
adottando un approccio Open Innovation che preveda una modalità collaborativa e aperta per la gestione dell’innovazione, non unicamente finalizzata alla concretizzazione di rapporti collaborativi legati alla fornitura di servizi, bensì allo sviluppo e al consolidamento di contatti diretti con il sistema per alimentare il processo di generazione interna di iniziative innovative. È per questo che UBI Banca è partner del Fintech Innovation Lab di Londra, un incubatore di start-up del settore finanziario, ed è sempre in un’ottica di cooperazione e crescita collettiva che lo scorso anno è stata avviata una partnership con Plug & Play, primo acceleratore internazionale di startup con sede nella Silicon Valley.

Loading...
Commenti
    Tags:
    ubi bancaubi banca finanza sostenibilefintechfinanzafinanza ubisostenibilitàtecnologiafinanza ed economiaubi banca sostenibilità
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    La moglie in quarantena? E' una ma vale per quattro

    Coronavirus vissuto con ironia

    La moglie in quarantena?
    E' una ma vale per quattro


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Coronavirus: la flotta Kia per la spesa a domicilio dei bisognosi di Milano

    Coronavirus: la flotta Kia per la spesa a domicilio dei bisognosi di Milano

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.