A- A+
Economia
Uniqlo cerca casa a Milano: l'arrivo in Italia previsto per il 2015
uniqlo

Abercrombie & Fitch, Hollister, Gap e Banana Republic sono ormai ben radicati nel nostro Paese. E ora anche per l'altro colosso del fast fashion, Uniqlo, i tempi sembrano essere finalmente maturi. Dovrebbe infatti concretizzarsi nel 2015 lo sbarco in Italia del colosso nipponico.

Fast Retailing, il gigante da oltre 40 miliardi di euro che gestisce il marchio divenuto famoso per jeans e maglieria, starebbe infatti cercendo casa (e che casa!) a Milano. D'altra parte Il proprietario, Tadashi Yanai, considerato l'uomo più ricco del Giappone, lo ha sempre detto chiaro: "Aprire in Italia? E' il mio sogno, non vedo l'ora".

La location deve essere centrale e ovviamente enorme e fortunamtamente, vista la crisi del mercato immobiliare italiano, pare essere facile da trovare.

Online è già tutto un tam tam di rumors tra le fashio victim italiane che non vedono l'ora di poter acquistare i piumini leggerri e colorati da tenere in borsetta senza dover prendere un aereo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
uniqlomilanomoda
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.