A- A+
Economia

 

twitter@andreadeugeni

Non smette mai di stupire. Non solo per le sue singolari scelte di business come quella dei voli spaziali o per le iniziative stravaganti, ma anche per la sua filosofia aziendale.

Invitato a parlare in Canada in una conferenza sulla creatività e sul commercio, di fronte a una platea di giovani, il miliardario Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin, ha snocciolato i suoi comandamenti per gestire le sue aziende e il personale. In sostanza, bisogna far divertire i dipendenti, è il segreto confidato dal baronetto britannico ai futuri manager del Nord America.

"Non fa nulla se qualcuno vuole lavorare da casa o un altro vuole fare part-time o, ancora, un altro vuole un congedo di tre mesi. Va bene tutto, perché lavorare dovrebbe essere divertente", ha spiegato infatti il cinquantenne imprenditore, al ritmo di musica techno con tanto di laser stroboscopico lampeggiante, in un edificio industriale trasformato per l'occasione in una discoteca gigante.

Branson, reduce da una bizzarra scommessa fatta con con Tony Fernandes, il capo della Lotus, sul campionato di Formula 1, scommessa persa e che lo ha costretto a vestirsi da donna con tanto di gambe rasate, rossetto, parrucca bionda per fare la hostess su un volo dell’AirAsia (vedi il video qui sotto), ha spiegato che i cardini di un'organizzazione aziendale vincente sono quattro: il saper delegare le responsabilità, il saper ascoltare le persone, investire in loro e introdurre la massima flessibilità nel lavoro.

video brenson

Non male per gli oltre 50 mila dipendenti (sparsi in 34 Paesi) di un gruppo iperdiversificato quotato al London Stock Exchange e che spazia dai viaggi all'intrattenimento, dai media ai servizi finanziari e dalla telefonia a internet.

Troppa flessibilità dunque per i lavoratori Virgin, contraria a tutti i manuali di management? La pratica sembra dare ragione invece a Sir Branson, visto il suo patrimonio personale, grazie al suo impero multipolare fondato nel 1970 all'età di soli vent'anni e che gira a pieno ritmo, è stimato in circa 4,5 miliardi di dollari. E' il quarto uomo più ricco del Regno Unito. Oltretutto al miliardario, conosciuto da molti come il capitalista hippie, che snobba i ricevimenti del jet set, adora glisport estremi e detesta la giacca e la cravatta, non si può certo dire di non essere coerente. Per i suoi dipendenti è semplicemente "Richard".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
virginbransonmanager
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.