A- A+
Economia


 

visco 500

In un Paese normale dovrebbe essere la regola. Peccato che in Italia spesso non avvenga. E così il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco ha dovuto sottolinearlo, esercitando, per il momento, solo la sua moral suasion. Il numero uno di Via Nazionale si è detto contrario ai superbonus e ai dividendi che vengono distribuiti dai banchieri italiani nel caso gli istituti chiudano con un bilancio 2012 in rosso o con indice patrimoniale inferiore al livello comunicato dalla Vigilanza. Di più. La misura non deve "essere aggirata" con un aumento dello stipendio fisso o del variabile per gli anni successivi. La Banca d'Italia chiede, anche, alla banche di adeguare le rettifiche di valore sui crediti al contesto economico attuale e futuro a causa della recessione che si prolunga e "all'incertezza sulle prospettive di ripresa della domanda interna". E' quanto si legge in una comunicazione di Via Nazionale agli istituti di credito sui bilanci 2012 che richiede un "ulteriore sforzo alle banche chiamate a rafforzare i presidi a fronte del deterioramento degli attivi".

Quella di Via Nazionale resta per ora un'azione di moral suasion, ma già a febbraio il governatore Ignazio Visco aveva chiesto di ampliare il potere della Banca d'Italia consentendo, quando opportuno, di rimuovere i vertici delle banche e impedire agli istituti in perdita di distribuire i bonus. Al Forex di Bergamo aveva infatti proposto nuove direttive volte a impedire la distribuzione dei premi: "Le banche in perdita non dovranno distribuire bonus, e la parte variabile delle remunerazioni deve essere in linea con i risultati reddituali. Se non si avrà un adeguamento spontaneo, norme e controlli saranno più stringenti".

La Banca d'Italia si attende poi "particolare prudenza" anche per gli istituti di credito il cui indice patrimoniale Core Tier1 superi con un margine limitato (meno di un punto percentuale) il valore soglia. L'ammontare dei dividendi da distribuire, in ogni caso, è da "contenere entro il 50% dell'utile di esercizio distribuibile". Via Nazionale rileva così che "i competenti organi sociali delle banche" si attengano alle indicazioni allineando le previsioni di perdita all'accresciuta rischiosità degli attivi e contenendo la quota variabile delle remunerazioni e la distribuzione degli utili".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
viscobankitalia
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.