A- A+
Economia
Tlc, per cedere Sfr Vivendi sceglie Numericable

Vivendi apre il risiko delle tlc europee. Il gruppo ha infatti scelto Numericable per la cessione della controllata Sfr. Ad annunciarlo una nota della società: "il consiglio di sorveglianza, riunito oggi ha studiato le due offerte avanzate da Altice e Bouygues" e ha deciso di avviare "negoziati esclusivi con Altice", la casamadre di Numericable, "per tre settimane, ritenendo che la offerta e' piu' pertinente per gli azionisti e i dipendenti del gruppo e che offre una maggiore sicurezza di realizzazione".

Secondo il gruppo la proposta di Numericable "risponde meglio all'obiettivo di Vivendi di diventare rapidamente un importante player europeo dei media e dei contenuti e di rafforzare Sfr come attore dinamico della banda larga fissa e mobile".

L'offerta di Altice prevede per il pagamento di 11,75 miliardi di euro, l'attribuzione di una quota pari al 32% del capitale della nuova entita' quotata e l'uscita di Vivendi in base a modalita' prefissate. Al termine delle tre settimane, il cds di Vivendi tornera' a riunirsi per esaminare le azioni da intraprendere.

Tags:
numericablevivendisfr
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.