A- A+
Spettacoli
Cartoon Italia rinnova l’adesione all’ANICA

Siglato l’accordo di rinnovo triennale dell’adesione di Cartoon Italia, Associazione Nazionale dei Produttori di Animazione, all’ANICA, Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali. Insieme verso nuove sfide e per nuove opportunità di lavoro per i giovani.

I lungometraggi di animazione hanno rilanciato l’industria cinematografica di Hollywood e adesso, grazie alla nuova legge sul cinema e l’audiovisivo, i produttori italiani di animazione possono lanciare un piano strategico di sviluppo del comparto a livello nazionale. In questo scenario ANICA e Cartoon Italia hanno rinnovato il protocollo d’intesa che mira a un ulteriore rafforzamento del comparto nazionale del cinema di animazione e alla definizione di un piano strategico per lo sviluppo di un settore che, per quanto riguarda il mondo “kids”, il cinema e la televisione, ha un valore di 468 milioni euro (Dati Doxa Kids 2016).

Molti sono gli obiettivi che Cartoon Italia e ANICA intendono attuare già a partire dall’anno in corso a livello territoriale, con l’attuazione dei “Poli dell’Immagine” al quale stanno aderendo numerose Film Commission di tutta Italia, e a livello internazionale con il consolidamento dei rapporti di coproduzione con la Cina, il Giappone, la Russia e gli Stati Uniti.

Cartoon Italia, che comprende oggi 25 società di produzione di film di animazione, durante il Cartoon Movie 2019, il più grande evento europeo sul cinema d’animazione e l’immagine digitale ha inoltre siglato un accordo strategico con il Pole Magelis di Angoulême (Francia), il primo polo europeo di sviluppo economico della filiera dell’audiovisivo digitale - animazione, videogiochi, immagine digitale, realtà virtuale e fumetto - che attrae i migliori talenti internazionali, tra cui tanti italiani. Un’alleanza che permetterà di favorire l’inserimento dei giovani con competenze artistiche e tecnologiche nel mondo produttivo.

Francesco Rutelli, Presidente di ANICA dichiara “Cartoon Italia rappresenta un comparto della produzione audiovisiva e digitale altamente specializzato e ad elevato contenuto di tecnologia. Insieme vogliamo arricchire le industrie dal punto di vista dei prodotti di qualità che realizzano ed esportano. Accogliamo con gioia il rinnovo dell’adesione di Cartoon Italia all’ANICA, che si inserisce nel cammino comune verso un incremento del valore strategico del comparto dell’audiovisivo italiano nello scenario economico in rapido cambiamento”.

Anne-Sophie Vanhollebeke, Presidente di Cartoon Italia, dichiara “L’industria dell’animazione italiana ha davanti a sé nuove e numerose possibilità di sviluppo che si ampliano continuamente con l’evoluzione delle tecnologie e di conseguenza, di nuovi contenuti e di nuovi formati creativi. A questo scopo stiamo stabilendo accordi con le Università e i Politecnici, le Accademie d’Arte e le scuole di cinema e di design al fine di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo produttivo e abbiamo portato in Italia il Cartoon Digital, l’evento internazionale ‘top-level’ nel settore dell’animazione e dell’entertainment digitale dove, per tre giorni a Cagliari, si riuniranno i più importanti esponenti tra produttori, broadcaster, OTT del mondo digitale”.

Sono soci di Cartoon Italia (in ordine alfabetico):

Animoka studios srl - Atlantyca entertainment SpA - b&Q entertainment srl - Cartobaleno snc - Dibidì World srl - Gertie production srl - Graphilm srl - Lastrego &Testa srl - Light&color L&c srl - Lynx multimedia factory srl - Mad entertainment srl - Mondo TV SpA - Mupi studio srl - Rainbow SpA - Red Monk studio srl - Sattva film srl - Showlab srl - Skydancers srl - Square postproduction srl - Studio Campedelli srl - Team entertainment srl - Tile storytellers srl - T-rex digimation srl - Trion pictures srl

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cartoon italiaadesione all’anicaanicaindustria dell’animazione italianaanimazione italiana
    in evidenza
    Hunziker- Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

    Spettacoli

    Hunziker- Trussardi: è finita
    “Dopo 10 anni ci separiamo”

    i più visti
    in vetrina
    Fuga dalla Omicron: gli italiani scelgono Maldive, USA, Dubai, Mauritius e...

    Fuga dalla Omicron: gli italiani scelgono Maldive, USA, Dubai, Mauritius e...


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën AMI ha ispirato la creatività dello stilista italiano Massimo Alba

    Citroën AMI ha ispirato la creatività dello stilista italiano Massimo Alba


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.