A- A+
Spettacoli
Jasmine Carrisi protagonista con Al Bano del video sul Beato Bartolo Longo
Dalla pagina Facebook di Jasmine Carrisi

Jasmine Carrisi sarà la protagonista, insieme ad Al Bano, del video sulla vita del Beato Bartolo Longo, promosso dall'Associazione “L’isola che non c’è”. 

Il video sarà realizzato nell’ultima settimana di settembre (dal 27 al 30) in location che vedranno coinvolti i comuni di Latiano, Francavilla e Mesagne. Sono i centri che, insieme a Latiano (dove Bartolo Longo è nato) hanno rappresentato un punto di riferimento importante per la formazione culturale del Beato. E contribuito alle donazioni raccolte dal Beato per la costruzione della basilica di Pompei, tra le più importanti mete di pellegrini al mondo.

La straordinaria iniziativa della realizzazione del cortometraggio (per la quale si è particolarmente grati ad Al Bano e a Jasmine, che hanno accettato con entusiasmo la proposta), potrebbe rappresentare un'occasione irripetibile per promuovere la figura del Beato.

Fu un uomo comune, avvocato di professione con un passato di satanista che, dopo aver avviato il suo percorso di fede, dette un contributo straordinario alla Chiesa (la sua supplica alla Madonna del Rosario e la più recitata al mondo) e nelle sue azioni rivolte ai poveri; aiutò i figli dei carcerati nel loro reinserimento sociale, impiegandoli in lavori come quello di una tipografia a Pompei che ancora oggi stampa milioni di copie distribuite in abbonamento in tutto il mondo.

Il video - per la regia di Alessandro Zizzo e il coordinamento di William Camassa - rappresenta, sia per l'originalità dei protagonisti coinvolti (Al Bano si è già cimentato in importanti produzioni nel corso della sua carriera, ma per la giovane artista Jasmine sarebbe la prima esperienza davanti ad una macchina da presa) che per le musiche originali che faranno da colonna sonora, scritte per l’occasione dal maestro Alterisio Paoletti, un promettente avvio per la realizzazione di un vero e proprio film su questa importante figura della Chiesa.

Progetto questo a cui mira da anni la stessa Associazione “L’isola che non c’è” che è riuscita a salvare dalla vendita a privati la casa natale del Beato dopo una campagna di sensibilizzazione che ha visto coinvolto lo stesso Al Bano. Infine, grazie ad un contributo finanziario che l’Associazione nel 2018 ha ottenuto dalla Regione Puglia, è stato possibile l’acquisto dell’immobile oggi di proprietà di tutti i cittadini.

L’iniziativa del video sarà presentata nel corso di una conferenza stampa alla quale prenderanno parte Jasmine Carrisi e i sindaci di Latiano, Maiorano; di Francavilla, Denuzzo; di Mesagne, Matarrelli oltre al regista Zizzo, al parroco della Chiesa Madre di Latiano, don Salvatore Rubino, e al presidente onorario della Associazione, il giornalista Franco Giuliano.

Commenti
    Tags:
    jasmine carrisial banobartolo longo
    in evidenza
    Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

    Le foto valgono più delle parole...

    Nicole Minetti su Instagram
    Profilo vietato agli under 18

    i più visti
    in vetrina
    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


    casa, immobiliare
    motori
    Citroen: sarà in concessionaria a inizio 2022 la nuova CX 5

    Citroen: sarà in concessionaria a inizio 2022 la nuova CX 5


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.