A- A+
Spettacoli
Rai, sì unanime del Cda alla società di produzione Fazio-Magnolia
Fabio Fazio

Via libera unanime del Cda Rai alla societa' di produzione L'Officina che vede insieme Fabio Fazio e Magnolia per l'allestimento del programma 'Che tempo che fa', che dal prossimo 24 settembre ripartira' su Rai 1 anziche' su Rai 3 che l'ha ospitato in tutti questi anni. Lo apprende l'AGI.

La societa' di produzione e' fresca di costituzione ed e' entrata nel pacchetto di accordi che ha portato al rinnovo del contratto di Fazio con viale Mazzini. Finora - stando anche a quanto comunicato dallo stesso direttore generale Mario Orfeo in commissione di Vigilanza ai primi di agosto - si era parlato di un costo per puntata del programma pari a 450mila. Ieri indiscrezioni indicavano una limatura della spesa intorno al 7-8% per puntata.

Il Cda Rai ha poi proposto Milena Gabanelli condirettore di Rainews con delega allo sviluppo del web e del data journalism. Si tratta di una richiesta avanzata formalmente dal consiglio di amministrazione di Viale Mazzini al dg Mario Orfeo che l’ha accolta.

Tags:
raifazio magnoliafabio fazio
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.