A- A+
Spettacoli
Terrorismo, concerto-Madonna a Torino: biglietti presi in Afghanistan

I concerti di Madonna a Torino (19, 21 e 22 novembre) mettono in allerta le forze dell'ordine. Al di là della normale attenzione visti i fatti di Parigi, c'è grande attenzione per i 1.200 ticket venduti fuori dal circuito italiano in Paesi come Tonga, Arabia Saudita e Afghanistan. Situazione che ha fatto alzare il livello di attenzione della Prefettura.

Polizia e carabinieri hanno messo in atto un piano di sicurezza uguale a quello dell'ostensione della Sindone della scorsa primavera con tre fasce di controllo concentriche all'esterno del PalaAlpitour. Ogni anello verrà utilizzato per il controllo di zaini, biglietti e identità.

Vietato entrare con "bagagli" ingombranti e la Prefettura consiglia di giungere entro le 17.30 al PalaAlpitour, altrimenti il rischio potrebbe essere di non riuscire a entrare al concerto di Madonna. Sono previste 33mila persone nei giorni.

Tags:
terrorismoconcertomadonnabigliettiafghanistan
in evidenza
"Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

"Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”


in vetrina
CED, presentato il Rapporto “Crescere Insieme”

CED, presentato il Rapporto “Crescere Insieme”


motori
Apre a Bologna la “Maison Citroën”

Apre a Bologna la “Maison Citroën”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.