A- A+
Esteri
Anche i politici tedeschi rubano. Il Bundestag accusa Scholz: "Maxi-frode"

Germania, Olaf Scholz nei guai: accuse pesanti dal Bundestag

Olaf Scholz è finito nel mirino del Bundestag. Il parlamento tedesco accusa il cancelliere per un presunto coinvolgimento in una maxi-frode che ha investito la Germania qualche anno fa. Il Parlamento tedesco - si legge sul Messaggero - accende un faro su Olaf Scholz. Il cancelliere socialista della Repubblica Federale sarà infatti al centro di un'inchiesta del Bundestag, che punta ad appurare il suo livello di coinvolgimento in uno scandalo finanziario esploso in Germania qualche anno fa. L'accusa contro Scholz, formulata dall'opposizione dei cristiano-democratici della Cdu, è pesante: aver agevolato una frode fiscale miliardaria a danno dei contribuenti tedeschi.

La vicenda, riportata a galla da Politico, - prosegue il Messaggero - risale al 2017, quando Scholz era sindaco di Amburgo, ed è strettamente collegata con lo scandalo ribattezzato "Cum-Ex": una frode finanziaria da 30 miliardi di euro grazie alla quale alcune banche tedesche sarebbero riuscite a ottenere rimborsi a fronte di costi in realtà mai sostenuti. Già all'epoca, Scholz era finito nel mirino in veste di primo cittadino di Amburgo, per i suoi legami con una delle banche coinvolte: l'attuale cancelliere, infatti, si sarebbe incontrato più volte con uno dei proprietari dell'istituto finanziario in questione, già sotto inchiesta per aver sottratto al fisco 47 milioni di euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
germaniascholz





in evidenza
La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

Guarda le foto

La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.