A- A+
Esteri
Arabia Saudita: le donne possono guidare

Il re sudita Salman bin Abdulaziz al Saud ha firmato un decreto che permette alle donne saudite di guidare le auto. E' la prima volta nella storia del Paese. Il decreto entrera' in vigore nel mese di giugno. Nel frattempo per ordine del re e' stata istituita una Commissione formata da rappresentanti dei ministeri degli Affari interni, delle Finanze, dello Sviluppo sociale e del Lavoro per esaminare le misure necessarie per l'attuazione del provvedimento. L'Arabia Saudita e' stata ripetutamente criticata dalla comunita' internazionale per le violazioni dei diritti umani, compresa la discriminazione contro le donne. Nel 2013, il re ha nominato 30 donne al Consiglio Shura, il suo organo consultivo piu' importante e nel 2015 le donne hanno potuto votare ed essere elette alle elezioni municipali.

Tags:
arabia saudita guidare donne
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles anticipa il futuro Full eletric con DS3 Crossback E-Tense

DS Automobiles anticipa il futuro Full eletric con DS3 Crossback E-Tense


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.