A- A+
Esteri
Argentina, ucciso il giudice Nisman: indagava sulla presidente Kirchner

E' stato inequivocabilmente ucciso il giudice argentino Alberto Nisman, ritrovato il 19 gennaio 2015 senza vita in un lago di sangue, con accanto una pistola calibro 22, nel suo appartamento. Nisman quel giorno doveva testimoniare in Parlamento contro l'allora presidente Cristina Kirchner, rea di aver coperto gli agenti iraniani che nel 1994 piazzarono una bomba al centro ebraico (Amia) di Buenos Aires, uccidendo 85 persone. Lo ha sancito, ponendo fine ad un giallo che ha inquinato la vita pubblica argentina in quasi 3 anni, in una memoria di 656 pagine il giudice Julian Ercolini secondo il quale sono state raccolte prove sufficienti per concludere che la ferita letale alla testa non e' stata autoinflitta e che e' stato un omicidio. Ercolini ha anche incriminato Diego Lagomarsino, ex collaboratore del giudice Nisman, di complicita' nell'omicidio del magistrato. Lagomarsino ha ammesso di aver prestato a Nisman la pistola (per autodifesa racconto') con cui venne ucciso il giorno prima delle testimonianza bomba contro l'allora presidente Kirchner, ora senatore. L'ex presidente e' stata accusata all'inizio dell'anno di tradimento proprio grazie alle prove raccolte di Nisman sul suo ruolo per coprire gli agenti iraniani. Il tutto per normalizzare i rapporti con la Repubblica Islamica ed ottenere petrolio e prezzo di favore, riferisce l'israeliano Haaretz. 

Tags:
argentina giudice nismanargentina ucciso giudice nisman
in evidenza
Carolina Stramare, musa del calcio Regina della serie B in tv

Nuova Diletta Leotta

Carolina Stramare, musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Citroen: sarà in concessionaria a inizio 2022 la nuova CX 5

Citroen: sarà in concessionaria a inizio 2022 la nuova CX 5


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.