A- A+
Esteri

Nel corso degli ultimi cinque anni il mercato mondiale delle armi ha registrato un aumento del 14%, secondo l'ultimo rapporto dell'Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma, pubblicato oggi a Parigi.

India e Pakistan sono i due paesi che hanno maggiormente aumentato le importazioni di armi: Nuova Delhi del 111% rispetto al quinquennio precedente, passando dal 7% al 14% del totale delle importazioni mondiali. Nello stesso periodo il Pakistan ha aumentato le importazioni del 119%, dal 2% al 5% del mercato mondiale. La Cina, con il 5% delle importazioni, gli Emirati arabi uniti (4%) e l'Arabia saudita (4%) completano la top-five dei paesi importatori.

Sul fronte opposto, quello dei paesi esportatori, sono gli Stati Uniti e la Russia a guidare la classifica, sempre nel periodo 2009-2013, ripsettivamente con il 29% e il 27% del mercato mondiale, seguite a grande distanza da Germania (7%), Cina (6%), Francia (5%) e Regno Unito (4%).

Secondo il Sipri, il flusso di armi è aumentato soprattutto in direzione dell'Africa, America, Asia e Oceania, mentre è diminuito verso l'Europa.

 

Tags:
produzione armiusarussia
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.