A- A+
Esteri
Barack Obama invia i soldati in Iraq: si riapre il fronte

Torna l'incubo Iraq per Barack Obama. Il presidente americano, che ha sempre indicato nel ritiro completo delle truppe Usa uno degli obiettivi raggiunti nel suo mandato, si vede costretto a fronteggiare l'avanzata dei jihadisti e ha inviato 275 militari per proteggere il personale della sua ambasciata a Baghdad. "A partire dal 15 giugno, circa 275 membri del personale delle forze armate Usa sono dispiegati in Iraq per dare sostegno e sicurezza al personale americano e all'ambasciata statunitense a Baghdad", ha affermato il presidente in una lettera inviata al Congresso.

Le forze sono state inviate "con l'obiettivo di proteggere, se necessario, i cittadini e le proprieta' americani e sono equipaggiati per combattere", ha scritto il Capo della Casa Bianca. Lunedi' Obama ha anche incontrato tutto il team della sicurezza nazionale, il segretario di Stato John Kerry, il segretario alla Difesa Chuck Hagel, il direttore della Cia e quelli delle altre agenzia nazionali, per discutere le opzioni di intervento per contrastare l'avanzata dei militanti dello Stato islamico dell'Iraq e della Siria.

Tags:
iraq
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.