A- A+
Esteri
Belgio, al via il nuovo governo di centrodestra. Michel sarà il premier

Questa volta sono stati sufficienti 135 giorni. Dopo quattro mesi di trattative, le forze politiche belghe hanno trovato un accordo ieri sera sulla formazione di un nuovo governo di centro-destra. Lascia il socialista Elio di Rupo, perché primo ministro dovrebbe essere il liberale francofono Charles Michel, erede di una famiglia politica del paese. L'intesa è stata raggiunta da quattro partiti, tra cui quello che rivendica l'autonomia delle Fiandre, dopo una ultima maratona negoziale di 28 ore.

La nuova coalizione è inedita nella storia del paese. Emersa dopo il voto di fine maggio, l'alleanza raggruppa il partito liberale francofono (MR), il movimento Nuova alleanza fiamminga (N-VA), i democristiani fiamminghi (CD&V) e i liberali fiamminghi Open VLD.  L'alleanza avrà un governo di 14 portafogli ministeriali, sette fiamminghi e sette francofoni, nonostante l'unico partito francofono nell'esecutivo, l'MR, abbia ottenuto appena un quarto dei voti francofoni alle ultime elezioni nazionali. Così vogliono le regole belghe.

Il nuovo governo deve presentare, come tutti i governi dell'Unione, la propria finanziaria 2015 alla Commissione europea entro metà ottobre. L'obiettivo è il pareggio di bilancio entro il 2018, ha detto Michel.
Il nuovo esecutivo, che segue quello guidato tra il 2011 e il 2014 dal socialista Di Rupo, vuole portare l'età pensionabile da 65 a 67 anni; rivedere l'adeguamento automatico dei salari all'inflazione prevedendo un aumento minore; imporre ai disoccupati lavori d'interesse generale; ridurre la spesa pubblica di otto miliardi di euro e tagliare gli oneri delle imprese di 3,5 miliardi di euro nel corso della legislatura. Il leader della N-VA Bart De Wever ha parlato di “un governo del rilancio dell'economia”.

 

Tags:
belgiogoverno
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.