A- A+
Esteri


Di Alberto Maggi

Sono ormai vent'anni che in Italia c'è di fatto una guerra civile permanente: berlusconiani contro anti-berlusconiani. Francamente il Paese ha bisogno di crescere. Di andare oltre e di emanciparsi dall'incubo del Cavaliere. Ora l'Italia si è fermata in attesa della decisione della Cassazione sul processo Mediaset. La politica è bloccata e non si decide più nulla. Perfino il Pd si spacca e la Lega mette a rischio le Regioni del Nord pur di differenziarsi dal Pdl. Partito diviso tra falchi e colombe. Che la mattina minaccia la crisi e la sera getta acqua sul fuoco. Ma così non si va da nessuna parte. L'immobilismo è il peggior nemico e allontana la ripresa. Non se ne può più.

Berlusconi è il politico più ricco d'Italia. Nel bene o nel male entrerà nei libri di storia. Ed era quello che voleva. Ma è giunto il momento di voltare pagina. E se Silvio vuole bene al suo Paese forse dovrebbe prendere davvero in considerazione l'idea di lasciare la politica attiva e magari ritarsi in una località in giro per il mondo. Non una fuga ma un meritato riposo dopo vent'anni alla ribalta. Oltre all'Italia, che uscirà dalla contrapposizione tra nemici, ne beneficerà anche il Centrodestra. A sinistra c'è Renzi. Che è il futuro. A destra c'è il vuoto. E finché Berlusconi sarà al suo posto il ricambio e la nascita di un nuovo leader non sono possibili. Aznar, Blair, Schroeder, Sarkozy e tanti altri. Tutti i leader europei a un certo punto passano la mano.

Perché noi dobbiamo sempre essere un'anomalia? Forza Silvio, rilancia Forza Italia come promesso, metti in ordine il Pdl ed entra nella storia lasciando spazio ad altri. Un vero statista sa quando è il momento di appendere le scarpe al chiodo. Per il bene di tutti.

@AlbertoMaggi74

Tags:
berlusconi
in evidenza
Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto

Sfilata da sogno e... da ridere

Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto


in vetrina
Gruppo FS: un totem al Binario 21 per ricordare le vittime della Shoah

Gruppo FS: un totem al Binario 21 per ricordare le vittime della Shoah


motori
BMW accelera nella mobilità elettrica

BMW accelera nella mobilità elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.