A- A+
Esteri
Biden vuole un’America più aperta e giusta verso l’immigrazione
(fonte Lapresse)

L' Amministrazione Biden ( come aveva promesso in campagna elettorale) e i Democratici hanno presentato a Capitol Hill un progetto ambizioso che, se approvato, cambierà profondamente il sistema di immigrazione degli Stati Uniti.

L’essenza del disegno di legge è concentrata sulle priorità decise da Biden nel suo primo giorno alla Casa Bianca e cioè l'apertura, dopo trenta anni, del primo percorso verso la nazionalità per 11 milioni di immigrati privi di documenti che vivono nella nazione. Persone, in maggioranza messicane e centroamericane.

"Siamo qui oggi perché lo scorso novembre 80 milioni di americani hanno votato contro Donald Trump e contro tutto ciò che rappresentava- ha dichiarato il senatore democratico Bob Menendez- hanno votato per ridare buon senso, compassione e competenza nel nostro governo. Parte di quel mandato è di riparare i danni fatti da Trump nel nostro sistema di immigrazione".

La legge sull'immigrazione è sempre stata una questione spinosa. Analoga iniziativa fu approvata nel 1986, quando Ronald Reagan legalizzò tre milioni di immigrati privi di documenti. Nel 2013, l'amministrazione Obama ha tentato senza successo di far passare un'iniziativa simile al Congresso.

La proposta di Biden, invece di dare ai repubblicani in cambio della legge impegni a rafforzare le difese ai confini, include misure per affrontare le "cause profonde" della migrazione. Prevede investimenti per oltre 4.000 milioni di dollari in quattro anni in El Salvador, Guatemala e Honduras, per alleviare la povertà e la violenza che spingono molte persone a emigrare. Prevede inoltre la creazione di centri di richiesta asilo nella regione per accedere legalmente agli Stati Uniti, evitando il pericoloso viaggio clandestino verso il confine.

I democratici però hanno maggioranze fragili in entrambe le Camere. Ma al Senato, dove ogni partito ha 50 seggi dopo le elezioni di novembre e il vicepresidente Harris ha il voto decisivo, avrebbero bisogno di 10 voti repubblicani per evitare un blocco ostruzionista, ma questo è un obiettivo difficile, soprattutto su una questione come l'immigrazione, che è diventata una delle più polarizzanti del Paese. Il presidente ha indicato che, se l'approvazione dell'intero piano diventasse difficile, sarebbe disposto a frammentarlo in diverse leggi per facilitarne l’approvazione.

Insieme all’immigrazione altre progetti stanno andando avanti in Campidoglio. Il principale, il nuovo pacchetto di salvataggio contro la pandemia, del valore di 1,9 trilioni di dollari.

Il disegno di legge di Biden prevede che gli immigrati privi di documenti possano vivere e lavorare legalmente negli Stati Uniti. Dopo cinque anni potranno richiedere la “green card” per la residenza permanente. E tre anni dopo, potranno richiedere la nazionalità. Per evitare picchi di arrivi, i richiedenti devono essere arrivati ​​nel paese prima del 1 gennaio 2021 e devono dimostrare di soddisfare alcuni requisiti, come ad esempio non avere precedenti penali ed essere in regola con il pagamento delle tasse . Alcuni immigrati, come gli agricoltori o i cosiddetti “dreamers”, potrebbero richiedere immediatamente la carta verde.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bidenimmigrazionedreamersdemocratici
    in evidenza
    Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

    Calciomercato

    Barak, nuovo crack della serie A
    Milan in pole. Ma la Juventus...

    i più visti
    in vetrina
    Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto

    Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto


    casa, immobiliare
    motori
    Svelata la M-Sport Ford Puma Hybrid Rally1 per il debutto nel WRC 2022

    Svelata la M-Sport Ford Puma Hybrid Rally1 per il debutto nel WRC 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.