A- A+
Esteri

"Non sussistono le condizioni giuridiche per dare asilo politico a Edward Snowden e a giudizio del governo la richiesta non e' accoglibile neanche sul piano politico": lo ha detto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, riferendo alle commissioni Affari Costituzionali, Esteri e Difesa di Camera e Senato. Dal punto di vista giuridico, ha spiegato Bonino, "la normativa italiana e quella di molti altri Paesi prevede che la domanda di protezione internazionale debba essere presentata personalmente alla frontiera o sul territorio nazionale".

La Russia non puo' decidere del destino di Edward Snowden, la 'talpa' del Nsagate, in quanto l'ex collaboratore Cia "non ha mai depositato una richiesta di asilo politico" in questo Paese. Lo ha dichiarato il viceministro degli Esteri russo, Serghei Riabkov, spiegando che finche' lo stesso Snowden "non ha idea di cosa sia meglio" e di "quale sia la via d'uscita ottimale", la Russia "non puo' decidere nulla per lui".

Dopo diciassette ore di volo e due scali tecnici per fare rifornimento di carburante, alle Canarie e in Brasile, e' finalmente rientrato in patria l'aereo del presidente della Bolivia, Evo Morales, reduce da quello che egli stesso aveva definito un "sequestro di tredici ore" all'aeroporto di Vienna, dove era stato costretto a fermarsi, proveniente da Mosca, dopo che Italia, Francia e Portagallo gli avevano negato il permesso di sorvolo e di atterraggio, nel sospetto che a bordo potesse esservi anche la 'talpa' dell'Nsagate, Edward Snowden, risultato poi invece del tutto assente. "Alcuni Paesi in Europa debbono liberare se stessi dall'impero degli Stati Uniti", ha commentato Morales scendendo dal velivolo all'aeroporto della Paz, a oltre 4.000 metri di altitudine.

Salutato con gli onori militari, Morales ha passato in rassegna il picchetto d'onore, quindi e' salito su un podio per ascoltare l'esecuzione dell'inno nazionale. Ha quindi pubblicamente manifestato grande orgoglio per la prova di unita' fornita dai connazionali, e per la "reazione immediata" da parte degli altri governi latino-americani di fronte a quello che ha bollato come "il tentativo d'intimidazione dell'impero", cioe' degli Usa.

"Ho potuto constatare da vicino come alcune Potenze facciano quadrato per continuare a pianificare politiche che non hanno altro effetto che quello di uccidere per fame, di scatenare guerre e di pensare solamente a se stessi", ha concluso, prima di andare direttamente a riposare, in attesa di ripartire domani per Cochabamba, nel centro del Paese, dov'e' in programma un vertice di emergenza dei leader dell'Unasur, la principale organizzazione politico-economica dell'America del Sud, dedicato proprio alla crisi diplomatica scatenata dal caso Snowden.

Tags:
snowdenboninoestradizione
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.