A- A+
Esteri
Brexit: Hague scarta referendum bis, fomenterebbe odio in Gb

Un secondo referendum sulla Brexit sarebbe il peggior fattore "di divisione", all'interno della societa' britannica, negli ultimi cento anni. Lo afferma lord William Hague, ex ministro degli Esteri ed ex leader moderato del Partito Conservatore, schierato a favore di Remain nella consultazione del giugno 2016, ma persuaso che la ricerca di una ipotetica rivincita "non valga il rischio" di una nuova contesa destinata a essere inevitabilmente "imbottita d'odio". Hague resta convinto, contro le sue stesse opinioni, che in una sfida referendaria bis sarebbe comunque "piu' probabile" una nuova vittoria di Leave. E in ogni modo mette in guardia, in un'intervista radiofonica alla Bbc, dalla reazione infuriata che il governo susciterebbe in ampi settori dell'elettorato se cercasse di rimettere in discussione il referendum dell'anno scorso imputando alla gente di "aver sbagliato a votare" nel 2016. "Non si puo' andare avanti e indietro - conclude l'ex capo del Foreign Office - dobbiamo restare fermi nella decisione" di lasciare l'Ue.  

Tags:
brexit no referendum bis
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.