A- A+
Esteri
Brunei, il sultano vuole la sharia: i vip boicottano i suoi hotel

Numerose 'celebrities', tra cui il patron di Virgin Group, Richard Branson, hanno deciso di boicottare la catena di alberghi super-lusso del sultanato del Brunei, perche' il sultano vuole introdurre la 'sharia', la legge islamica.

L'onnipotente e ricchissimo sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, ha annunciato martedi' che vuole aggiornare il codice penale del suo minuscolo Stato, a maggioranza musulmana, con novita' quali la lapidazione in caso di adulterio. Indignato, il miliardario britannico ha fatto sapere che ne' i dipendenti di Virgin ne' i membri della famiglia alloggeranno negli alberghi della Dorchester Collecton (tra cui il the Dorchester di Londra e il Beverly Hills a Los Angeles) "fino a che il sultano non rispettera' i diritti fondamentali". La Dorchester Collection e' di proprieta' della Bruinei Invesment Agency, un fondo sovrano che fa capo al ministero delle Finanze del ricchissimo sultanato. Tra gli altri che hanno invitato al boicottaggio anche la presentatrice e comica americana Ellen DeGeneres.

Tags:
bruneisultano
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.