A- A+
Esteri
Cannabis legale per scopi ricreativi, adesso anche in Canada

La legalizzazione della cannabis in Canada

Martedì sera, con un voto di 52 a 29, il Senato canadese ha approvato la legalizzazione dell’utilizzo di marijuana per scopi ricreativi. A partire da settembre, in territorio canadese sarà dunque possibile acquistare e consumare legalmente la droga.

In Canada, il possesso di cannabis fu criminalizzato nel 1923, successivamente approvandone l’utilizzo per scopi medici nel 2001. Il Paese è adesso il secondo nel mondo ad averne legalizzato anche l’uso ricreativo, a seguito dell'Uruguay che ha preso la medesima decisione nel 2013.

Nel 2015, i canadesi hanno speso 4,5 miliardi di dollari per l’acquisto della cannabis (un dato molto simile a quello della spesa per il vino), posizionandosi tra i primi consumatori al mondo della droga. A ragion veduta, il Primo Ministro canadese, Justin Trudeau, ritiene che la criminalizzazione della marijuana, risalente a quasi un secolo fa, è divenuta del tutto inefficace. “Per i nostri giovani è stato troppo facile ottenere la marijuana, ed altrettanto facile ricavarne profitto per i criminali,” scrive Trudeau su Twitter. “Oggi, cambiamo ciò.”

Cannabis legalizzata, il piano

Il piano di legalizzazione presenta linee guida severe per quanto riguarda la produzione della droga, e minuziose avvertenze sanitarie.

Il governo concederà a province e comuni canadesi da otto a dodici settimane per istituire il nuovo mercato della cannabis, un lasso temporale che sarà inoltre utile alle industrie ed ai corpi di polizia per adattarsi al cambiamento.

Da settembre, si potrà acquistare la droga presso negozi e siti online dotati di licenza federale. Sarà inoltre possibile coltivarla in casa propria.

L’età minima per poter comprare e consumare la droga sarà di 18 anni nella maggior parte delle province canadesi, e 19 solo in alcune di esse. In pubblico, gli adulti potranno possederne fino a 30 grammi. Le singole province avranno inoltre la libertà di vietare l’assunzione della droga in determinati luoghi.

Erba legale in Canada, ecco le limitazioni

Sarà illegale possedere più di 30 grammi di cannabis, vendere ai minori, coltivare più di quattro piante per famiglia, acquistare la droga da un venditore privo di licenza.  

Le punizioni per tali crimini saranno severe, soprattutto per quanto riguarda la vendita ai minori, con un pena di fino a quattordici anni in carcere.

Cannabis, le leggi nel mondo

L’utilizzo della droga è permesso per scopi medici in quattordici Paesi europei, tra cui Danimarca, Italia e Grecia, ed in altre sette nazioni tra cui Turchia, Argentina, Messico e Panama. Negli Stati Uniti, il numero è di ventinove stati (più il Distretto di Columbia), di cui nove ne permettono anche l’uso personale (così come in alcuni Paesi europei, tra cui Spagna e Portogallo).

Tags:
cannabis legaleerba legalemarijuana legale
Loading...
in evidenza
Marini-Elia, scoppia la rissa Spinte, urla e accuse nella Casa

Grande Fratello Vip bufera-news

Marini-Elia, scoppia la rissa
Spinte, urla e accuse nella Casa

i più visti
in vetrina
Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...

Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Insignia GSi con trazione integrale avanzata, ordinabile da marzo

Nuova Opel Insignia GSi con trazione integrale avanzata, ordinabile da marzo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.