A- A+
Esteri
Cina, affonda petroliera con 136mila tonnellate di greggio
La petroliera attaccata il mese scorso al largo dell'Oman

E' affondata la petroliera iraniana che era entrata in collisione con un mercantile il 6 gennaio, con una successiva esplosione a bordo, nel Mar della Cina. Lo riferisce la Bbc citando media cinesi. Si teme ora un disastro ambientale.

La nave trasportava 136 mila tonnellate di petrolio ultraleggero, ma le autorita' cinesi assicurano che "non c'e' una grossa chiazza" in mare. Poco fa l'Iran ha annunciato che non ci sono piu' speranze per i 29 marinai dispersi, mentre tre corpi sono stati recuperati.  

Mohammad Rastad, il portavoce della squadra di soccorso iraniana inviata a Shangai, ha spiegato che due terzi del contenuto della petroliera sono adesso in mare. Ieri era giunta la notizia del recupero di due cadaveri e della scatola nera della petroliera.

 

 

Tags:
petroliera cina iranaffondamento petrolieriadisastro ambientale
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.