A- A+
Esteri
Clima, la sordità dell'Europa sul surplus tedesco e Trump si vendica

Non gioca a favore la limitata capacità di concertazione del presidente Usa Donald Trump. Come la frase “L’Europa faccia da sola” della cancelliera Angela Merkel. Due posizioni che nascono dalla chiarificazione su che cosa si debba intendere per protezionismo. Non un atteggiamento fine a se stesso, ma una declinazione della globalizzazione: “commercio libero, corretto e con reciproco vantaggio”, per usare parole di Trump.

Al presidente Usa interessa poco del clima, mentre la sua intransigenza è sulle politiche economiche dell’Ue che favoriscono il surplus tedesco. Quest’ultimo si basa sulla svalutazione dell’euro sul dollaro, sull’alta produttività e i salari bassi degli operai tedeschi. Trump attende un segnale da Bruxelles: politiche industriali in area Ue che determinino a livello globale appunto un “commercio libero, corretto e con reciproco vantaggio”. La soluzione?

Che la Germania esporti maggiormente parte della sua produzione in area Ue, ma per fare questo la stessa Ue, con il consenso della Germania, deve attuare nuove politiche che facciano ripartire le economie e quindi la domanda degli Stati membri. – Da ricordare che in ambito Ue un eccessivo surplus commerciale non prevede la procedura di infrazione, seppure il suo contenimento è indicato in quanto limita le economie degli altri Paesi aderenti. – Trump utilizza gli strumenti che ha a disposizione: dazi e ricatto sul clima.

E intanto prende forma una naturale alleanza tra Usa, UK (sempre più povero dopo Brexit) e Giappone, di cui alcuni settori come l’industria automobilistica soffrono della concorrenza tedesca. Francia e Italia? Prima di seguire ciecamente la Germania (“L’Europa faccia da sola” della Merkel suona un po’ autoreferenziale…) dovrebbero riflettere su quanto della loro situazione economica negativa dipenda dalla politica tedesca. 

Tags:
donald trumpclimaintese sul climausa e cina accordi sul climaprotezionismo commerciale usa
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.