A- A+
Esteri
Coronavirus, stop agli italiani nel mondo.Misure e restrizioni paese per paese

L'Italia, o parte di essa, voleva chiudere le sue porte da chi arrivava dall'esterno. E ora invece sono gli altri a chiudere le porte all'Italia e agli italiani. Il presidente del Consiglio Conte nei giorni scorsi ha dichiarato che "l'Italia è un paese sicuro, in cui si può viaggiare e fare turismo, ci sono solo aree limitatissime con restrizioni. forse è un Paese più sicuro di tanti altri". E ha spiegato di non accogliere con favore misure restrittive in arrivo dall'estero: "Sarebbe ingiusto che arrivassero limitazioni da parte di stati esteri. Non lo possiamo accettare. I nostri concittadini possono partire sicuri, per loro e per gli altri".

Ma lo stesso governo Conte è il primo in Europa a chiudere i collegamenti aerei diretti con la Cina. Una misura la cui utilità è oggetto di dibattito tra gli esperti e che ha creato qualche dubbio, anche per l'impossibilità di tracciare gli arrivi indiretti (cioè tramite scalo in un aeroporto terzo).

Coronavirus, tutte le misure sullo spostamento degli italiani all’estero

Di fronte alle dimensioni dell'epidemia di coronavirus in Italia, diversi paesi stanno adottando misure per contenere la diffusione del Covid-19. Gran parte delle misure sono elencate sul sito Viaggiare Sicuri, in continuo aggiornamento. Oltre alle misure dei singoli paesi, vanno considerate anche quelle delle compagnie aeree. Da British Airways a Bulgaria Air fino ai vettori di Israele e Giordania, ma anche alla low cost Easy Jet, sono tantissime le limitazioni, comprese le riduzioni di voli dovute al calo della domanda.

TAIWAN: "QUARANTENA? LA NOSTRA E' UNA MISURA SCIENTIFICA. MA L'ITALIA CON NOI CONTINUA A SBAGLIARE.  E CI RIMETTE"

AMB LEEAndrea S.Y. Lee

"Al momento a Taiwan abbiamo 33 casi accertati, più di 20 volte in meno che in Italia, eppure si continuano a prendere misure restrittive nei nostri confronti". Andrea S.Y. Lee, rappresentante di Taipei in Italia, racconta la particolare situazione venutasi a creare con il governo Conte. "A inizio febbraio sono stati bloccati i collegamenti aerei diretti, con il decreto di qualche giorno fa viene imposta la quarantena a chi arriva in Italia da Taiwan. In entrambi i casi, la stessa misura presa per la Cina. Il ministero della Salute sostiene che la decisione poggi su basi scientifiche e derivi dal rapporto dell'Oms sul coronavirus. Ma il problema è che l'Oms, così come le altre agenzie specializzate delle Nazioni Unite, segue un principio politico, che è quello dell'unica Cina. La politica dice che la Cina rappresenta anche Taiwan ma la realtà dice che Taiwan non è rappresentata dalla Cina". 

"Seguendo le statistiche Oms l'Italia ritiene Taiwan parte della Cina ma dovrebbe riconoscere che Taipei e Pechino hanno due giurisdizioni diverse", prosegue Lee. "Quando l'Italia vuole esportare carne di maiale a Taiwan parla col nostro governo, non a quello cinese. E ricordo che l'Italia ha con Taiwan un avanzo commerciale, sia dal punto di vista degli investimenti diretti che da quello del turismo. L'Italia, dunque, ci perde a seguire un principio politico e non uno scientifico".

Anche Taiwan ha però imposto, a partire da oggi, 14 giorni di quarantena per chi arriva dall'Italia. "Sì, ma la decisione del nostro governo si basa su motivazioni scientifiche e tecniche, visto l'alto numero di contagi che ci sono in Italia. Al nostro governo è dispiaciuto dover prendere questa decisione, non si tratta di una contromisura basata sulle scelte del governo italiano. Nel nostro caso è una decisione, ripeto, basata su principi scientifici".

"Taiwan ha una vasta esperienza nella lotta alle malattie epidemiche", dice ancora Lee. "Negli ultimi 60 anni Taiwan ha superato focolai di colera, malaria, vaiolo, tubercolosi e altre malattie trasmissibili. Fino all'epidemia di SARS nel 2003. Forse per questo i taiwanesi sono psicologicamente preparati a fare fronte alla situazione. Il governo ha attivato 69 linee di montaggio che ci stanno permettendo di produrre 10 milioni di mascherine in un giorno. E il nostro sistema sanitario è tra i migliori al mondo. Siamo pronti a far fronte alla COVID-19", conclude Lee. 

  • EUROPA:

COMMISSIONE UE: i dipendenti che sono stati nella zona rossa (gli 11 comuni piu' colpiti dall'epidemia di coronavirus) negli ultimi 15 giorni dovranno lavorare da casa fino a nuove disposizioni. Il Parlamento europeo richiede l'auto quarantena per gli eurodeputati italiani (e i membri del loro staff) che sono stati in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto.

SPAGNA: un migliaio di turisti che soggiornano in un hotel ad Adeje, dove alloggiava l'italiano contagiato a Tenerife, sono in quarantena. La compagnia di navi da crociera spagnola Pullmantur Cruises vietera' l'imbarco a chiunque abbia viaggiato "da, per o attraverso" Lombardia e Veneto negli ultimi 15 giorni.

REPUBBLICA CECA: all'aeroporto di Praga gate per i viaggiatori provenienti dall'Italia, controlli sui passeggeri in ambiente igienizzato.

CROAZIA: controlli per chi proviene da Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto.

SLOVACCHIA: presso l'aeroporto di Bratislava un controllo rafforzato su tutti i passeggeri in arrivo dall'Italia.

LITUANIA: Tutte le persone provenienti da Veneto, Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna controllate a bordo dell'aereo; verranno raccolti i loro recapiti affinche' gli operatori del Centro nazionale della salute possano contattarli per le due settimane successive e monitorare il loro stato di salute.

GRAN BRETAGNA: chiesto ai cittadini di ritorno dal Nord Italia di rimanere isolati nelle loro case. Sei scuole sono state chiuse dopo che alcuni alunni sono rientrati dalla settimana bianca in Italia.

ROMANIA: tutti i viaggiatori asintomatici delle località italiane oggetto di specifica ordinanza della Lombardia e del Veneto direttamente in quarantena, per 14 giorni. Ai viaggiatori provenienti da altre localita' delle regioni Lombardia e Veneto sarà richiesto un isolamento volontario domiciliare per 14 giorni dall'arrivo.

MALTA, ESTONIA E BULGARIA: auto isolamento domiciliare per chi arriva dal Nord Italia.

BIELORUSSIA, CIPRO, GERMANIA, GRECIA, REPUBBLICA CECA, SLOVACCHIA: screening a bordo per i passeggeri in arrivo dall'Italia

LITUANIA: screening a bordo per i passeggeri provenienti dal Nord Italia.

MONTENEGRO: controllo all'ingresso per i passeggeri di voli provenienti dall'Italia e compilazione di un questionario.

UCRAINA: screening per chi proviene dall'Italia dai confini terrestri, in particolare quello con l'Ungheria, e negli aeroporti internazionali.

MOLDAVIA: termoscanner all'aeroporto di Chisinau per esaminare i passeggeri provenienti dall'Italia.

RUSSIA: i tour operator stanno ricevendo numerose richieste di cancellazione dei viaggi in Italia, ma poche sono state eseguite finora.

 

  • ASIA:

CINA: auto quarantena per chi arriva dall'Italia. Misura disposta dalle singole amministrazioni locali, a partire da Pechino

TAIWAN: i viaggiatori che arrivano dall'Italia dovranno osservare 14 giorni di quarantena. Il Centro per il controllo delle epidemie (Cecc) ha anche sconsigliato i viaggi in Italia se non in caso di assoluta necessità.

MAURITIUS: bloccati i voli dall'Italia

TURKMENISTAN: bloccati i voli dall'Italia

INDIA: quarantena per chi arriva dall'Italia

TAGIKISTAN, KAZAKHISTAN E KIRGHIZISTAN: quarantena per chi arriva dall'Italia

 

  • MEDIO ORIENTE:

BAHREIN, KUWAIT, GIORDANIA, LIBANO E IRAQ: vietato l'ingresso a chi proviene dall'Italia.

EGITTO: controlli medici per tutti i passeggeri provenienti dall'Italia.

ARABIA SAUDITA: le autorità di Riad hanno disposto il divieto di entrata  in Arabia Saudita per i cittadini provenienti da una serie di Paesi,  tra cui anche l'Italia. Sospesa, quindi, l'emissione dei visti  turistici nei loro confronti e l'ingresso nel Paese ai membri degli equipaggi delle compagnie aeree. E' quanto si legge nel provvedimento diffuso dalle autorità saudite. Nell'elenco sono compresi Afghanistan, Azerbaijan, Cina, Hong Kong, Indonesia, Iran, Italia, Giappone, Kazakhstan, Macao, Malaysia, Pakistan, Filippine, Singapore, Somalia, Corea del Sud, Siria, Taiwan, Tailandia, Uzbekistan, Vietnam e Yemen.

 

  • AFRICA:

SEYCHELLES e CAPO VERDE: vietato alle compagnie aeree con voli diretti di imbarcare passeggeri che siano stati in Italia negli ultimi 14 giorni. I passeggeri che arrivano via mare non potranno sbarcare se sono stati in Italia. Tutti i residenti di ritorno che sono stati in Italia in quarantena per 14 giorni all'arrivo.

ERITREA: quarantena di 14 giorni per chi arriva dall'Italia

 

  • AMERICHE:

STATI UNITI: Il presidente Donald Trump sta valutando nuove restrizioni sui viaggi in Usa per il coronavirus a seconda del rischio dei Paesi di provenienza. "Al momento giusto potremmo farlo. Per ora non è il momento giusto. Stiamo controllando le persone agli arrivi", ha dichiarato Trump, rispondendo sulla possibile estensione ad altri Paesi,  come l'Italia o la Corea del Sud, del bando sugli arrivi negli Stati Uniti che ora riguarda solo la Cina,

ARGENTINA: Per i passeggeri in arrivo dall'Italia firma di un'apposita autodichiarazione e controlli a campione della temperatura corporea.

BRASILE: Controlli sui voli diretti in arrivo dall'Italia a San Paolo.

EL SALVADOR: bloccati i voli dall'Italia

Commenti
    Tags:
    stop agli italiani nel mondocoronavirusvirus in italia





    in evidenza
    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.