A- A+
Esteri
Coronavirus: assassino dei paesi ricchi, risparmia la povera Africa

Debole coi poveri, violento contro i ricchi, sembra essere il ‘sentiment’ che guida il Covid-19, il virus ‘sterminatore’ che sta facendo morti e danni, inimmaginabili solo tre mesi fa, in tutti i paesi industrializzati.

Ma la sua violenza sembra, al momento, voler risparmiare e rispettare la debolezza e povertà dell’Africa.

Certo che il virus si muove in Africa, ma, fino ad ora, non con la stessa virulenza che dimostra negli altri Paesi del mondo.

Coronavirus: Risparmiato, per il momento, il continente africano

Il numero dei contagiati riportati è relativamente basso. 36 dei 54 paesi africani sono stati toccati ma i due paesi più colpiti sono l’Egitto e il Sudafrica con 290 e 260 registrati rispettivamente.

Niger, Uganda , Eritrea hanno registrato un solo contagio a testa. 34 morti in tutta l’Africa e il doppio di guariti.

Nulla se si considerano le epidemie a cui il continente africano è abituato come, ad esempio, i 4000 bambini morti in Congo e i 200000 contagiati  ogni anno dal morbillo.

Nonostante questa, al momento, diffusione soft dell’epidemia, l’Africa sta rispondendo in maniera seria.

In Nigeria molte scuole sono state chiuse immediatamente, anche se i contagi segnalati erano solo 8 contagi.

In South Africa sono stati dati subito messaggi di ‘molta attenzione’ ai visitatori e sono stati aperti centri per i test a Johannesburg.

E altro Paesi si tanno muovendo in questa direzione.

Risparmiato, per il momento, il continente africano

Tutti gli esperti sanitari sanno perfettamente che uno sviluppo forte dell’epidemia potrebbe far saltare il fragile sistema sanitario di quasi tutti i paesi africani ed essere devastante per l’economia del continente.

Il responsabile per l’Africa della OMS, l’Organizzazione Mondiale della salute, dr Matshidiso Moeti, ha detto che la maggior parte dei casi sono stati importati dall’Europa e ‘pensiamo che nonostante tutto pensiamo di non avere molti casi sul Continente’. ‘Dobbiamo anche capire-ha continuato Moeti- se questa bassa diffusione sia dovuta ad un aspetto climatico, l’estate che stiamo vivendo. Nel Continente abbiamo diverse stagioni influenzali, nel sud e  nell’est del Paese. Fra un paio di mesi potremmo capire meglio questo aspetto’.

Un altro motivo per un numero di casi così basso potrebbe essere riscontrato nel fatto che ci sono pochi test e pochi laboratori.

Anche qui, più che in ogni altra parte del mondo, è necessario seguire norme di igiene minime come lavarsi le mani e mantenere la ‘social distancing’. Qui la seconda raccomandazione sembra davvero difficile da ottenere quando molte famiglie dormono insieme nella stessa camera e in molte case non c’è neppure l’acqua corrente.

In ogni caso anche se le diverse e ripetute epidemie hanno costretto il sistema sanitario a migliorarsi tutto rimane ancora molto debole ( 8 milioni di malati di HIV non hanno medicine) e dove il sistema economico non permette chiusure del tipo fatte in Italia o in Cina.

Con una media di 35% di popolazione disoccupata i margini di manovra sono davvero bassi.

La speranza è che il virus assassino rispetti, come ha fatto fino ad ora, almeno l’assolutà povertà.    

 

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus milanocoronavirus new yorkcoronavirus londracoronavirus mondocoronavirus mondo mappa contagicoronavirus mondo contagicoronavirus mondo numericoronavirus africa morticoronavirus africa news
    Loading...
    in evidenza
    Flavia Vento torna nella casa Clamoroso, con lei entrano pure...

    GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS. GREGORACI FUORI DI SENO. FOTO

    Flavia Vento torna nella casa
    Clamoroso, con lei entrano pure...

    i più visti
    in vetrina
    RITA RUSIC SENZA REGGISENO SOTTO LA GIACCA. Selfie da infarto. Foto delle Vip

    RITA RUSIC SENZA REGGISENO SOTTO LA GIACCA. Selfie da infarto. Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault lancia Clio E-Tech Hybrid, la democratizzazione dell’ibrido

    Renault lancia Clio E-Tech Hybrid, la democratizzazione dell’ibrido


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.