A- A+
Esteri

Un ministro del Venezuela, Paese che ha offerto l'asilo all'ex informatico dell'intelligence Usa Edward Snowden, ha invitato gli utenti di Facebook a chiudere i loro account per evitare che vengano sfruttati a fini spionistici.

"Compatrioti: chiudete i vostri account su Facebook, perché senza saperlo, avete lavorato gratis come informatori della Cia. Guardate il caso di Snowden!", ha scritto il ministro degli Affari penitenziari Maria Iris Varela su Twitter. Il ministro ha anche esortato le vittime dello "spionaggio 'gringo'" a sporgere denuncia e a chiedere un "giusto risarcimento" per far "piegare l'economia" degli Stati Uniti.

Snowden è attualmente bloccato da due settimane nella zona di transito dell'aeroporto di Mosca-Cheremetievo, e ha chiesto l'asilo ad una ventina di Paesi, la maggior parte dei quali ha rifiutato. Tre Paesi latino-americani, Venezuela, Nicaragua e Bolivia, si sono detti pronti ad accogliere l'ex collaboratore della Cia.
 

Tags:
faceookvenezueladatagate
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.