A- A+
Esteri
Ebola, trasferimento super blindato del medico Usa contagiato

Il medico statunitense Kent Brantly - contagiato dall'ebola in Africa occidentale mentre curava i suoi pazienti e che è stato trasferito sabato ad Atlanta, in Georgia - mostra segnali di "miglioramento": lo ha reso noto Tom, Frieden, direttore del Cdc di Atlanta, i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie in Usa. "E' incoraggiante vedere che sta migliorando. E' davvero importante, e speriamo continui a migliorare", ha detto all'emittente Fox News. L'altra missionaria americana colpita dal virus dell'ebola, Nancy Writebol, sara' trasportata in Usa nei prossimi giorni con la stessa procedura adottata per Brantly.

L'aereo-ambulanza con l'isolamento necessario per il trasferimento ha la capacita' per una sola persona per cui il velivolo che ha portato Brantly deve tornare in Liberia per recuperare Writebol. Brantly, che ha 33 anni e due figli in tenera età, e' stato ricoverato in una camera in isolamento dell'ospedale universitario di Emory, ad Atlanta, non lontano dalla sede dei Cdc). Il medico -che lavorava nel centro ospedaliero gestito dalla sua organizzazione, Samaritan's Pursue, a Monrovia - sabato si è intravisto, ripreso dalle telecamere dei network americani, mentre - completamente coperto dalla tuta protettiva- scendeva con le sue gambe dall'ambulanza e poi, con un passo malfermo, accompagnato da un sanitario anche lui completamente coperto dalla tuta di protezione, entrava in ospedale. Poiche' non esiste cura per la malattia, i medici americani che lo stanno curando sperano di compensare la perdita dei fluidi fino a che il suo corpo si adatti e riesca a far fronte alla malattia.

Tags:
ebolamedico
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.