A- A+
Esteri

Almeno 70 persone sarebbero rimaste uccise al Cairo a causa dei colpi di arma da fuoco esplosi dalle forze di sicurezza contro la folla durante un'ennesima manifestazione a sostegno dell'ex presidente dell'Egitto, l'islamista Mohamed Morsi: lo ha denunciato Gehad el-Haddad, portavoce dei Fratelli Musulmani, cui fa capo lo stesso deposto capo dello Stato.

"Non sparano per ferire, sparano per uccidere", ha sottolineato Haddad. "Le lesioni da proiettile sono alla testa e al torace". La violenza sarebbe esplosa in piena notte, quando agenti in assetto anti-sommossa avrebbero attaccato un sit-in allestito dai Fratelli Musulmani nei pressi della moschea di Rabaa al-Adawiya, nel nord-est della capitale. Dapprima sarebbero stati lanciati lacrimogeni contro i dimostranti ma poi, davanti al rifiuto di questi ultimi di disperdersi, la polizia avrebbe cominciato a sparare ad altezza d'uomo.

Le autorita' egiziane intendono "mettere fine" al sit-in a oltranza organizzato dai Fratelli Musulmani nella parte nord-orientale del Cairo per esprimere sostegno al deposto presidente islamista Mohamed Morsi, ma cio' avverra' "secondo la legge": lo ha assicurato il ministro dell'Interno, Mohamed Ibrahim, in un'intervista rilasciata all'emittente satellitare 'al-Hayat'.

Ibrahim ha riferito che vi sono state lamentele e denunce da parte dei residenti nell'area adiacente alla moschea di Rabaa al-Adawiya, luogo della manifestazione. Alla domanda se polizia e soldati interverranno per disperderla, il ministro ha risposto che "presto la Procura prendera' le decisioni del caso, e a tale situazione si porra' termine": ma, ha puntualizzato, "nell'ambito della legge".

I Fratelli Musulmani hanno accusato le forze di sicurezza di aver sparato deliberatamente sul posto contro i propri sostenitori, provocando la morte di almeno 70 persone. Ieri l'intero Egitto e' stato teatro di proteste contrapposte tra seguaci e oppositori di Morsi, deposto dai militari con un colpo di stato il 3 luglio scorso. Si sono registrati disordini e scontri: in particolare ad Alessandria, seconda citta' del Paese, con sette morti accertati.

Tags:
egittomortistragefratelli musulmani
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.