A- A+
Esteri

Scatta il Francia il giorno della trasparenza e i soldi dei ministri vanno online: salari, pensioni, proprieta' immobiliari e mobiliari. Tutto il patrimonio di 37 responsabili di dicastero e del loro primo ministro, Jean-Marc Ayrault, e' finito oggi sul web in linea con l'operazione di 'moralizzazione' messa in atto da Francois Hollnde dopo l'imbarazzante affaire Cahuzac. Tra i piu' ricchi e' risultato il ministro degli Esteri, Laurent Fabius, che ha dichiarato redditi per 6,07 milioni di euro comprensivi di 3 proprieta' immobiliari e una serie di titoli. Molto piu' 'povero' il primo ministro Ayrault con un patrimonio di soli 1,45 milioni. Manca nella lista il presidente Hollande che aveva gia' sollevato i veli sul suo patrimonio quando fu eletto: 1,17 milioni di euro con una casa nel sudest della Francia e due appartamenti a Cannes, ma anche con un mutuo mensile di 1500 euro.

Tags:
francia
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Honda svela la nuovo generazione di HR-V

Honda svela la nuovo generazione di HR-V


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.