A- A+
Esteri
Francia: progetto-choc, divorzio consensuale senza giudice

Progetto-choc in Francia per decongestionare i tribunali civili: il ministro della Giustizia Christiane Taubira, ha commissionato un rapporto per verificare la possibilita' che sia un cancelliere e non piu' un giudice a sancire i divorzi consensuali, piu' della meta' del totale. Nella bozza del progetto si fa notare che i cancellieri giudiziari, che in Francia hanno cinque anni di formazione universitaria e un alto livello tecnico, possono occuparsi di questo tipo di separazioni.

Parlando alla 'BFM Tv', il ministro della Famiglia, Dominique Bertinotti, ha sottolineato che "non si tratta di facilitare il divorzio" e ha aggiunto che "la semplificazione e' una buona idea". In Francia il 54 per cento dei 128.371 divorzio sanciti nel 2012 sono stati di mutuo accordo, senza un contenzioso cioe' sui figli e sul patrimonio. La ministra, famosa come regista della legge che autorizza il matrimonio omosessuale in Francia, presentera' il risultato del rapporto il 10 e 11 gennaio all'Unesco, in un simposio sulla giustizia del XXI secolo.

Tags:
franciadivorziogiudice
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.