A- A+
Esteri
G20/ Eurolandia sotto accusa a Brisbane

Inizia a diventare un'abitudine: la zona euro si trova, ancora una volta, sul banco degli imputati in occasione del Vertice dei Capi di Stato e di governo del G20, che si svolge questo fine settimana a Brisbane, in Australia. L'accusa non riguarda più il rischio di collasso dell'area euro, ma la mancanza di crescita economica nella seconda area del pianeta, a differenza degli Stati Uniti e della Gran Bretagna.
 
Le previsioni di crescita per l'area dell'euro per il 2014 e il 2015 continuano ad essere riviste al ribasso da Bruxelles, dal Fondo Monetario Internazionale, dall'OCSE: 0,8% nel 2014, 1,1% nel 2015. Se la periferia dell'Eurozona alza la testa, in particolare la Spagna e l'Irlanda, il "cuore" della zona, composto da Germania, Francia e Italia, mette la testa sotto la sabbia. Il Pil della zona euro rimane nettamente al di sotto del 4%.

G8: Brisbane si sveglia blindata. Al via le prime proteste

'Benvenuti in Paradiso' e' il titolo a tutta pagina di un quotidiano locale di Brisbane, capitale del Queensland in Australia che ospitera', fino a domenica, il G20. La stessa copertina riporta la fotografia del presidente americano, Barack Obama, in costume da bagno, affiancata da quella della cancelliera tedesca Angela Merkel che abbraccia un tenero koala. Immagini che stridono con quella di una citta' che questa mattina si e' svegliata con il rumore degli elicotteri, scoprendosi in stato di assedio e blindata.

Le prime dimostrazioni si sono registrate intorno alle sette del mattino, con un gruppo di attivisti che hanno fatto alzare in volo tre grandi palloni neri ai quali era appeso un messaggio: "La Cina viola i diritti umani, G20 unito per i tibetani", era scritto in inglese sullo striscione. Una dimostrazione durata in tutto dieci minuti, anche perche' i dimostranti sono stati contestati a loro volta da pedoni e ciclisti infuriati per l'occupazione di marciapiede e pista ciclabile. Piu' comica la protesta messa in atto da un gruppo di giovani che hanno indossato delle enormi teste raffiguranti Barack Obama, Tony Abbott, David Cameron, Angela Merkel, Narendra Modi, Xi Jinping e Jacob Zuma, tutti vestiti da bagnini. L'invito e' quello di usare il loro potere per salvare i piu' deboli, abbattendo le diseguaglianze tra Paesi ricchi e Paesi poveri. Piu' partecipata dovrebbe essere la manifestazione che si terra' questo pomeriggio al Roma Street Park, sulla collina che domina il centro citta', dove 500 persone cercheranno di sensibilizzare i leader mondiali sul tema dei diritti e della sicurezza degli indigeni australiani.

Tags:
g20
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.