A- A+
Esteri
Gaza/ La lealtà della guerra e la democrazia


Di Ernesto Vergani


Oltre 500 vittime palestinesi nella striscia di Gaza. Un intero quartiere fatto saltare in aria dai bombardamenti israeliani. Il Consiglio di sicurezza dell'Onu chiede la fine immediata delle ostilità. Barack Obama telefona a Benyanin Netanyauh e lo invita a ripartire dagli accordi del 2012. Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon afferma che i civili devono essere maggiormente tutelati. Abu Mazen e la Lega araba vedono nero.

La conseguenza peggiore di tutte le guerre sono le vittime. Bambini, donne, uomini. L'indescrivibile dolore di chi perde un figlio, una madre, un padre. Poi c'è anche una sorta di principio di lealtà della guerra. E' giusto nascondere le postazioni che sparano missili tra le case di una città? E' giusto utilizzare persone come scudi umani? Se Israele avvisa di lasciare le case da cui partono i missili e la gente rimane, che cosa può succedere?

C'è il diritto dello Stato di Israele di esistere. Un cittadino israeliano deve poter vivere in pace come tutti i cittadini delle nazioni libere del mondo. Deve poter accompagnare i propri figli a scuola, andare al supermercato, senza il rischio di subire un attentato o vedere bombardata la propria città. Ci sarà del vero nella frase del segretario di Stato americano John Kerry che, riferendosi ad Hamas, sostiene: "Israele ha tutti i diritti del mondo di difendersi perché sotto assedio di un'organizzazione terroristica"?

C'è il diritto dello Stato palestinese di esistere. La soluzione (per così dire ovvia) fu dettata dall'Assemblea delle Nazioni Unite che nel 1947 indicò la nascita parallela di uno Stato arabo e di uno ebraico. Realizzare tale principio evidentemente è difficilissimo. E' forse il maggiore nodo geopolitico dal dopoguerra. Certo Israele è l'unica vera democrazia dell'area. Certo se lo Stato palestinese (e quelli medio-orientali e arabi in genere) fossero vere democrazie a tutto tondo e i loro cittadini sperimentassero i metodi della democrazia, la soluzione verrebbe naturalmente da sè. Due Stati democratici, liberi e sovrani. Uno a fianco dell'altro, in pace.
 

Tags:
gazacommento
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.