A- A+
Esteri

Critiche in diretta tv alla controversa legge anti-gay in Russia sono andate in onda, inaspettatamente, sul canale satellitare pro-Cremlino Russia Today. Dai suoi studi, la tv in lingua inglese, considerata megafono delle politiche di Mosca all'estero, si era collegata con il giornalista statunitense James Kirchick, invitato a commentare da Stoccolma il processo a Bradley Manning, il militare americano condannato ieri a 35 anni di detenzione per aver passato a Wikileaks migliaia di documenti riservati.

Collaboratore di testate come Washington Post e Wall Street Journal, appena presa la linea Kirchick si e' infilato delle bretelle arcobaleno (simbolo mondiale del movimento Lgbt) e ha iniziato a sparare a zero contro la "terribile legge firmata da Vladimir Putin". Alle sollecitazioni dai conduttori in studio che cercavano di riportarlo sull'argomento del dibattito, il giornalista ha rifiutato, continuando a criticare duramente anche la stessa Russia Today, a suo dire "network di propaganda finanziato dal Cremlino, che per 24 ore al giorno trasmette bugie sugli Stati Uniti".

Dopo due minuti il collegamento e' stato interrotto e Russia Today si e' scusata col suo pubblico spiegando che al giornalista era stata tolta la parola perche' aveva cercato di esprimere il suo personale punto di vista su una questione non legata all'argomento della trasmissione.

Tags:
russiagay
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.