A- A+
Esteri

L'inquilino dell'Eliseo rischia di essere travolto dallo scandalo 'Cahuzac'. L'ex ministro del bilancio, accusato di frode fiscale, ha infatti confessato di aver avuto un conto in Svizzera di circa 600mila euro per venti anni. Il presidente francese è insorto: "Si è preso gioco delle più alte autorità del Paese, del capo dello Stato, del governo e del Parlamento e, attraverso loro di tutti i francesi". Hollande vuole correre ai ripari e  ha annunciato nuovi provvedimenti contro il conflitto di interesse e la pubblicazione puntuale degli averi di tutti i ministri e parlamentari nel Paese. Ma tutto questo non basta visto che c'è chi nel partito socialista chiede un rimpasto. "Un rimpasto? Non è impensabile", avrebbe detto al quotidiano conservatore Le Figaro uno dei pesi massimi dell'equipe di Ayrault, il primo ministro francese. L'ipotesi rimpasto ha preso piede tanto fra i corridoi del parlamento che all'Eliseo: "Il presidente ci sta riflettendo", avrebbe confessato un altro ministro.

Intanto l'opposizione cavalca l'onda dello scandalo: il Front National di Marine Le Pen chiede le dimissioni di tutto il governo francese, mentre Jean-François Copé, presidente dell'Ump, ha affermato che "l'unica soluzione possibile è quella di un rimpasto governativo di ampia portata, primo ministro compreso", così che il Presidente Hollande possa "restituire un po’di serenità al nostro paese e cambiare politica".

Tags:
hollandescandalo
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.