A- A+
Esteri
Hong Kong, attivisti condannati per sovversione. Proteste fuori dal tribunale
Attivisti Hong Kong

A Hong Kong 14 attivisti sono stati condannati per sovversione

Un tribunale di Hong Kong ha giudicato colpevoli di sovversione 14 attivisti pro-democrazia nel più imponente processo montato contro l'opposizione da quando la Cina ha imposto una legge sulla sicurezza nazionale per reprimere il dissenso.

I 14, insieme ad altri 31 che si erano dichiarati colpevoli in apertura del procedimento, rischiano l'ergastolo, anche se la sentenza non è prevista a breve.La legge imposta da Pechino nel 2020 al culmine di intense e talvolta violente proteste a favore della democrazia ha permesso di incriminare per sovversione 47 persone appartenenti a un ampio segmento della società, accusandole di attività politiche volte a far cadere il governo.

Sedici imputati - tra cui attivisti, ex parlamentari e consiglieri distrettuali - si erano proclamati non colpevoli e oggi il giudice Andrew Chan ne ha dichiarati colpevoli 14. Due ex consiglieri distrettuali sono stati giudicati non colpevoli. Nella sentenza la corte afferma che i 14 avevano pianificato di minare "il potere e l'autorità sia del governo che del capo dell'esecutivo per creare una crisi costituzionale a Hong Kong".

Il processo si è svolto senza giuria e i giudici sono stati scelti da un pool di giuristi selezionati personalmente dal leader di Hong Kong. I 31 che si erano dichiarati colpevoli lo avevano fatto sperando in sentenze clementi. Lawrence Lau, uno degli imputati giudicati non colpevoli, ha assicurati che continuerà a sostenere il resto del gruppo. "Spero che tutti continuino a preoccuparsi per i nostri amici coinvolti in questo caso", ha detto.

Secondo l'accusa, i 47 imputati avevano cospirato per sovvertire il potere statale organizzando elezioni primarie non ufficiali, come parte del loro piano per formare una maggioranza nella legislatura al fine di porre il veto sui bilanci governativi e costringere la leadership ad accogliere le richieste avanzate dai manifestanti nel 2019 e, infine, a dimettersi.

Gli avvocati della difesa hanno sostenuto che la mini-costituzione di Hong Kong consentiva tali manovre e che la questione era "puramente politica piuttosto che legale".

Ma nella sua sentenza la corte ha affermato che se gli imputati avessero accettato di porre il veto "indiscriminatamente" al bilancio nel tentativo di costringere il governo ad aderire alle loro richieste, "ciò avrebbe costituito un abuso di potere".

Fuori dal tribunale la Lega dei socialdemocratici - una delle ultime poche voci dell'opposizione rimaste a Hong Kong - ha tentato di organizzare una piccola protesta. "Vogliamo solo esprimere la nostra opinione, non so perché la polizia ci stia ostacolando: Hong Kong dovrebbe continuare a essere un luogo con libertà di espressione e di riunione", ha detto Chan Po-ying, che è anche la moglie di uno degli imputati: Leung "Capelli Lunghi" Kwok-hung.

Anche la nota attivista Alexandra Wong, conosciuta anche come Nonna Wong, ha tentato di inscenare una protesta prima che la polizia la spostasse dall'altra parte della strada in un'area recintata. "Liberate immediatamente il 47!" gridava, sventolando una bandiera britannica, "Sostenete la democrazia, sostenete i 47!"Il caso è stato seguito da vicino dalla comunità internazionale, con i diplomatici dei consolati di Gran Bretagna, Francia, Unione Europea e Italia che si sono presentati in Tribunale.

"Il governo del Regno Unito è stato chiaro nell'esprimere la nostra preoccupazione per l'erosione di un'opposizione politica significativa a Hong Kong", ha affermato il consolato generale britannico in una dichiarazione all'AFP. In risposta agli arresti nel 2021, gli Stati Uniti avevano sanzionato sei funzionari cinesi e di Hong Kong. Prima della sentenza di oggi, 114 persone erano state giudicate colpevoli di crimini legati alla legge sulla sicurezza nazionale, ma il caso contro il gruppo dei 47 è stato il più corposo.

Il ministro della Giustizia di Hong Kong farà appello contro l'assoluzione dei due imputati . "Desideriamo informare la corte che il segretario intende ricorrere in appello contro l'assoluzione dei due imputati", ha detto Maggie Yang in tribunale.

LEGGI ANCHE: Scacco ai negozi di via del Corso, denunciati 6 attivisti Ultima Generazione






in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.