A- A+
Esteri

E' stato aggiornato all'8 gennaio il processo contro il deposto presidente egiziano, l'islamista Mohamed Morsi, apertosi questa mattina alla periferia del Cairo. La prima udienza del procedimento che lo vede alla sbarra insieme ad altri 14 dirigenti dei Fratelli Musulmani, ha offerto a Morsi una ribalta per denunciare il golpe che lo ha rimosso, nel luglio scorso. Una ribalta che il 61enne non si e' lasciato sfuggire denunciando quello che ha definito un "processo farsa" e proclamandosi ancora "presidente in carica". Morsi, apparso in buona salute alla sua prima apparizione pubblica dopo quattro mesi di detenzione in una localita' segreta, ha respinto la legittimita' del processo e chiesto che al suo posto vengano processati i 'golpisti'.

In aula erano state vietate telecamere e attrezzature per la registrazione, ma qualche immagine e' filtrata. Vestito con una tuta da ginnastica, Morsi ha inizialmente rifiutato di togliersi la giacca per indossare l'uniforme degli imputati, obbligando il giudice, Ahmed Sabry Youssef a interrompere la seduta una prima volta. Poi, quando la seduta e' ricominciata e gli e' stato chiesto di dire il suo nome, il deposto presidente e' apparso irato e offeso: "Io sono il dottor Mohamed Morsi, il presidente della Repubblica. Questo tribunale e' illegittimo". E ancora: "E' stato un colpo di Stato militare. I leader di questo golpe che devono essere processati. Il golpe e' un tradimento e un crimine". Mentre Morsi parlava, due dei suoi coimputati -Essam el-Erian, il vicepresidente del partito Liberta' e Giustizia, braccio politico della Fratellanza Musulmana, e Mohammed al-Beltagi, membro del suo esecutivo- applaudivano e urlavano "Abbasso il governo militare". Accompagnato in elicottero all'Accademia Militare alle porte del Cairo dove era stata allestita l'aula, Morsi e' stato portato via in elicottero: nella prigione cairota di Tora, secondo alcune fonti; in quella di Burq al Arab, ad Alessandria, secondo altri.

Intanto all'esterno centinaia di militanti islamisti brandivano manifesti con il volto del deposto presidente e scandivano slogan contro i militari. A migliaia hanno protestato anche davanti alla Corte Costituzionale. La capitale era in stato d'assedio: 20mila tra agenti e militari schierati, ma le autorita' avevano avvertito di esser pronti a far fronte a qualsiasi tensione.

Tags:
morsiegitto
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.