A- A+
Esteri
Insediamento Trump, Farage: avrà poco rispetto per il caos burocratico dell'Ue

"Ci saranno certamente grandi cambiamenti nella politica degli Stati Uniti, sia dal punto di vista interno sia da quello delle relazioni internazionali. Ritengo inoltre che ci sarà una forte riduzione della pressione fiscale in America, soprattutto per le aziende, e che il lavoro tornerà finalmente negli Stati Uniti e non in altri paesi come troppo spesso avviene ora. Sono molto, molto ottimista". Nigel Farage, ex leader dello Ukip e vero vincitore della Brexit, spiega in un'intervista ad Affaritaliani.it come cambierà il mondo con Donald Trump alla guida degli Stati Uniti.

E per quanto riguarda i rapporti tra gli Usa e la Gran Bretagna?
"Francamente per il Regno Unito Trump alla Casa Bianca è un vero e proprio 'gift' (regalo, ndr) perché il nuovo presidente ama il mio Paese e lavorerà nel più breve tempo possibile per siglare un forte accordo commerciale tra Washington e Londra. Quindi, per il Regno Unito, è molto positivo il cambio alla guida degli Stati Uniti come lo sarà anche per altri stati europei, ma non per l'Unione europea. L'Amministrazione Trump non avrà molto rispetto per il caos burocratico di Bruxelles".

Quindi sono possibili accordi e intese con singoli stati e non con l'Ue...
"Non penso affatto che Trump farà accordi con l'Unione europea, ma avrà relazioni buone e amichevoli con alcuni stati europei in modo individuale".

E per l'Italia che cosa cambia dal suo punto di vista?
"Non sono sicuro che per l'Italia sia una buona notizia e, onestamente, ritengo che il vostro Paese debba prima risolvere i suoi, numerosi, problemi interni".

Le relazioni Russia - Usa come cambieranno?
"Trump parlerà con Vladimir Putin e potrebbe trovare una soluzione pacifica con la Russia al fine di ridurre il numero di armi nucleari nel mondo, un'ottima notizia. Se troverà un accordo con il Cremlino bene, se lo non lo troverà almeno si potrà dire che ci ha provato".

Toglierà le sanzioni contro Mosca?
"C'è prezzo però, e toglierà le sanzioni soltanto se la Russia farà quello che Trump chiede a Mosca".

Problemi con Cina però, vero?
"Probabile, ci sarà un cambiamento nella politica estera degli Stati Uniti che non andrà affatto nella direzione delle scelte di Pechino".

L'Unione europea secondo lei potrebbe morire con Trump alla Casa Bianca?
"Non penso che il fatto che ci sia trump alla guida degli Usa in sé porti alla fine dell'Unione europea, ma nel 2017 ci saranno importanti ed eccitanti appuntamenti elettorali in molti paesi europei e sospetto che alla fine del 2017 l'Ue sarà molto più debole di quanto non lo sia adesso".

Magari con Marine Le Pen all'Eliseo e con Angela Merkel che non sarà più Cancelliera tedesca...
"Chi lo sa, è impossibile fare previsioni adesso".
 

Tags:
trump farage
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.