A- A+
Esteri
Iraq, nuova avanzata degli jihadisti. Sull'orlo della guerra civile


Continuano gli scontri in Iraq e secondo diversi analisti si potrebbe arrivare a una guerra civile tra sciiti al potere e sunniti in rivolta. Gli insorti jihadisti hanno occupato la maggior parte della regione sciita di Tallafar, verso la frontiera con la Siria, dove ci sarebbero decine di morti.
I miliziani qaedisti si sono anche temporaneamente impadroniti di Baaquba, a 80 km da Baghdad, ma sono stati respinti dalle forze governative.
A Tikrit le condizioni di vita sono drammatiche, tra mancanza di cibo e di medicine, titola il quotidiano “Azzaman”.
La raffineria di Baidji, la più grande del Paese e situata tra Tikrit e Mosul, è stata chiusa.
Da giorni, miliziani dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isis) tentano di penetrare nella regione di Diyala, ricca di risorse petrolifere.

La capitale è una città blindata, controllata da polizia ed esercito. “Siamo un po’ preoccupati perché alcuni media esistono stanno diffondendo notizie che mettono in dubbio la forza dell’esercito iracheno e queste cattive voci hanno un effetto negativo sulla popolazione”, dice un abitante.

Centinaia si volontari filo governativi si sono uniti all’esercito.

Tags:
iraq
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.