A- A+
Esteri
Irlanda, accordo di governo tra Fianna Fail, Fine Gael e Verdi. Sinn Féin out
Foto: LaPresse

In Irlanda, dopo diversi mesi di stallo a seguito delle elezioni tenutesi lo scorso 8 febbraio, è stato trovato un accordo per la formazione di un nuovo governo. I due partiti del centrodestra, il “Fianna Fail” di Micheal Martin e il “Fine Gael” del premier uscente Leo Varadkar, formeranno l’esecutivo insieme al “Green Party” di Eamon Ryan.

Il programma non è ancora del tutto definito e dovrà essere confermato all’interno degli stessi partiti promotori, ma ci sarebbe convergenza sui punti principali, specialmente sulla ripresa economica a seguito della crisi del Covid-19 e sulle questioni ambientali. Il ruolo di primo ministro (o ‘Taoiseach’ in irlandese) sarà ricoperto da Martin, fino a dicembre del 2022, e poi nuovamente da Varadkar fino alla fine della legislatura.

I due partiti (‘FF’ e ‘FG’), nonostante siano entrambi europeisti e di stampo conservatore, si sono da sempre osteggiati a causa di divisioni scaturite dalla guerra civile di un secolo fa e si alternano al governo fin dal 1920. In queste settimane, oltre ad aver superato le rivalità storiche, hanno trovato una sponda nei Verdi, fondamentali per il raggiungimento numerico di una maggioranza in Parlamento.

Dalla tornata elettorale di febbraio non era emersa una maggioranza netta, anche se il partito più votato era risultato lo Sinn Féin con il 24,5%, formazione di sinistra da sempre favorevole alla riunificazione con l’Irlanda del Nord. Il particolare sistema elettorale irlandese però non rende proporzionali le percentuali del voto e il numero dei seggi guadagnati, per questo il Fianna Fail (con il 22.2%) ha guadagnato 38 deputati, lo Sinn Féin 37, il Fine Gael (con il 20,9%) 35 e i Verdi 12. Per avere una maggioranza di governo nel paese sono necessari 80 seggi.

Lo Sinn Féin, guidato da Mary Lou McDonald e profondamente rinnovato al suo interno, nonostante il successo alle elezioni e gli sforzi fatti per essere protagonista in un nuovo governo, si è trovato di fatto isolato dalle altre forze politiche. Sono in molti però a pensare che da questa vicenda possa trarne vantaggio, essendo diventato il principale partito di opposizione di un esecutivo che si troverà ad affrontare una difficile situazione storica ed economica.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    irlandafianna failfine gaelverdi
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.