A- A+
Esteri
Isis, 40 "spose jihad" in Siria e Iraq dall'Australia

Decine di donne australiane, circa 40, fra cui le cosiddette "spose jihad", si sono recate segretamente in Iraq e in Siria per unirsi a gruppi terroristici. "Un numero crescente di giovani donne si unisce all'Isis, nonostante vengano usate come schiave del sesso e in alcuni casi come kamikaze", ha riferito in Parlamento il ministro degli Esteri Julie Bishop. "Raggiungono i mariti combattenti stranieri e cercano di trovare un partner", ha detto.

Intanto l'Fbi ha arrestato tre uomini di Brooklyn che erano in procinto di partire per la Siria per unirsi allo Stato islamico. Lo ha riferito l'emittente locale 'Nbc4'. I tre, di 19, 24 e 30 anni, progettavano di tornare a New York per commettere un atto di terrorismo, se non fossero riusciti a unirsi agli jihadisti dell'Isis.  Secondo quanto riferito da fonti dell'Fbi, gli arrestati non costituivano al momento una minaccia, poiche' non avevano pianificato attentati negli Stati Uniti. Il blitz e' stato deciso poiche' la loro partenza per la Turchia, prima tappa verso la Siria, era considerata "imminente". L'Fbi e' stata allertata dopo l'intercettazione di comunicazioni su Internet da parte dei sospettati, accusati di diffondere materiale di propaganda dell'Isis.

I tre sono cittadini dell'Uzbekistan residenti a Brooklyn. Il piu' giovane, di 19 anni, identificato come Akhror Saidakhmetov, aveva pubblicato alcuni messaggi su un sito in lingua uzbeka, nei quali annunciava di voler comprare una mitragliatrice per uccidere agenti dell'Fbi, se il suo piano di unirsi al jihad in Siria fosse andato a monte.

Nell'agosto del 2014, secondo la Nbc News di New York, l'altro arrestato, il 24enne Abdurasul Hasanofvich Juraboev, aveva scritto in un forum su Internet di essere pronto a uccidere il presidente Barack Obama se l'Isis glielo avesse ordinato. Saidakhmetov e' stato arrestato all'alba all'aeroporto internazionale Jfk di New York, mentre tentava di imbarcarsi su un volo diretto a Istanbul. Juraboev aveva gia' acquistato un biglietto per la stessa tratta per il 29 marzo. Il terzo arrestato, il 30enne Abror Habibov, e' accusato di gestire un network di raccolta fondi.

Tags:
isisaustraliasiria. iraqspesejihad
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.